Tutto facile per la Lazio

0
27

Nella corsa Champions la Lazio risponde “presente”. Con un secco 2 a 0 ai danni del Parma, la squadra di Reja scavalca l’Udinese e si riporta imperiosamente al quarto posto.

Tutto facile all'Olimpico per i biancocelesti, mai realmente impensieriti da un arrendevole Parma sempre più proiettato in zona retrocessione, malgrado l’arrivo del neotecnico Colomba. La Lazio si impone già nella prima frazione di gioco trovando, al 23’, il gol del meritato vantaggio: Brocchi serve Hernanes sulla lunetta, il brasiliano evita con uno stop l’intervento di Paleta e con uno splendido destro al volo buca la porta di Mirante. Per il “Profeta” è l'ottavo sigillo stagionale. I biancocelesti dopo il vantaggio si rilassano e finiscono per lasciare qualche spazio di troppo i ducali. Al 37’ Muslera deve effettuare una splendida parata per respingere un gran destro a giro di Giovinco. Ma il risultato non cambia e il primo tempo si chiude con la Lazio in vantaggio.

Nella ripresa Reja lascia nello spogliatoio Bresciano per affidarsi al più brillante Gonzalez e i padroni di casa riprendono a fare la partita. Al 13' Sculli è anticipato in extremis da Valiani. Al 24' è sempre l'ex genoano a impensierire i ducali inserendosi bene in area ma sbaglia la conclusione spedendo la palla a lato in diagonale. Il gol del raddoppio arriva 32’: Lichtsteiner lancia in profondità per Floccari e l'attaccante, sul filo del fuorigioco, controlla elegantemente e batte splendidamente di piatto Mirante.

C’è tempo per un’ultima reazione del Parma con punizione Giovinco parata da un attento Muslera poi i ducali capitolano. La squadra di Reja si impone all’Olimpico e manda un segnale forte alle sue dirette concorrenti al quarto posto, Udinese, Roma e Juve: la Lazio c’è e non ha alcuna intenzione di mollare.