Calcio/eccellenza, Marino sfida Ancona: 90’ per sognare

0
22

Novanta minuti per sognare. Il Città di Marino è pronto alla finalissima di questo pomeriggio: in palio, contro l’Ancona, la coppa Italia di Eccellenza, fase nazionale. Dopo aver messo le mani sul trofeo regionale, i biancocelesti di Manolo Patalano vogliono bissare, anche perché il successo garantirebbe oltre ogni dubbio l’accesso – per la porta principale – alla serie D. Ma a buon diritto entrambe le finaliste possono considerarsi promosse nel massimo campionato dilettanti. E’ la partita dell’anno, probabilmente il punto più alto mai toccato dalla gloriosa società biancoceleste castellana. 

Patalano per l’occasione più importante della stagione può contare sull’intero organico a disposizione. Qualche preoccupazione, per la verità, c’è per le condizioni di un Mancini non al top. «Chiunque scenderà in campo questo pomeriggio (ore 15  stadio dell’Astrea a Casal del Marmo, ndr) – dice il tecnico – avrà le motivazioni per dare il massimo. Ci aspetta una partita difficilissima, ma d’altra parte anche contro Real Isernia e Liberty Monopoli abbiamo affrontato avversarie fortissime. Ce la giocheremo, di questo sono sicuro: e nel calcio c’è sempre una possibilità».