Serie D-g/ è l\’ora di Anziolavinio-Zagarolo

0
32

 

Gara tutta da gustare. Domenica al “Massimo Bruschini” di Anzio (ore 15) andrà in scena uno dei match più attesi del girone. Una sfida a metà strada tra le ambizioni in ottica play off degli amaranto di mister Scarfini e la conquista matematica della salvezza in casa neroniana. «Il match contro l’Anziolavinio testerà le nostre ambizioni in chiave play off – ha confermato il tecnico dello Zagarolo Daniele Scarfini -. Non si tratta però di ultima spiaggia, anche perché da qui alla fine del torneo ci sono ancora molti scontri diretti e la differenza la faranno i dettagli, a cominciare dalle motivazioni e soprattutto dalla condizione atletica.
 
La squadra, a parte lo squalificato Nardi si presenta al completo e a mio avviso con tutte le credenziali per disputare un grande match».
Queste le previsioni ottimistiche di mister Scarfini, anche se lo stesso trainer gabino non ha certo trascurato il valore degli avversari. «Per noi questa gara assume un valore fondamentale – ha ribadito il capitano dell’Anziolavinio Mario Guida -. In primo luogo per centrare l’obiettivo salvezza, anche se in caso di vittoria potremmo anche fare un pensiero al traguardo play off. Al di là di quanto accadrà domani, ritengo la nostra stagione ampiamente positiva, con l’auspicio che il presidente Rizzaro torni definitivamente sui suoi passi, continuando a gestire la società. Anche perché in caso contrario il calcio ad Anzio non avrebbe futuro». 
 
In casa Anziolavinio mister Caputo non potrà contare sullo squalificato Rao e sul convalescente Viviano, mentre per quanto concerne le notizie legate al futuro societario negli ambienti anziati si fa sempre più largo l’ipotesi di un passo indietro del presidente Rizzaro, pronto a rilanciare il progetto tecnico.
Marcello Bartoli