Pesca sportiva/ I Mondiali tornano in Italia e a Roma

0
23

 

Torna in Italia l’appuntamento con i campionati Mondiali di Pesca Sportiva. Dal 28 agosto al 4 settembre oltre 2500 atleti provenienti da 66 nazioni si affronteranno nelle competizioni previste sia nelle gara in acque interne (laghi e fiumi) che in mare. Quindici le discipline coinvolte, divise in varie categorie, e alla fine si assegneranno un totale di ventisei titoli.

Presentati ieri nella Sala d’Onore del Coni, con il presidente Gianni Petrucci a fare gli onori di casa, i mondiali si disputeranno in sei regioni dello stivale: Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Umbria, Liguria e Trentino Alto Adige. E nel Lazio due tappe su tre si svolgeranno proprio a Roma, una nella città e l’altra sul litorale capitolino.

Giunti alla terza edizione, i campionati Mondiali di Pesca Sportiva arrivano nel nostro paese per la seconda volta, dopo l’edizione inaugurale del 2000, mentre la seconda, che si svolse nel 2005, si disputò in Portogallo. «Come presidente dello sport italiano non posso che augurarvi un gran successo – commenta Petrucci -. Vi assicuro che il Coni metterà a vostra disposizione tutto il necessario per la riuscita di questo evento».

 

Paolo Pizzi