Calcio Eccellenza/ Marino, impresa a Monopoli

0
20

 

Un’impresa. Il Marino con grinta, caparbietà e quel pizzico di fortuna che non guasta espugna il campo del Monopoli e davanti a oltre tremila spettatori ipoteca la finalissima di coppa Italia di Eccellenza. Mister Patalano, alla fine raggiante, temeva questa gara e i baresi si sono dimostrati la grande squadra che ci si attendeva. Il Monopoli parte a mille ma al 17’ ecco l’episodio chiave: Ferrara contrasta a braccio largo Scozzese e per l’arbitro è rosso diretto. Pur in inferiorità numerica i padroni di casa spingono forte sull’acceleratore: Vitale fa correre un lungo brivido lungo le schiene dei marinesi quando la seconda di due conclusioni spizza la traversa,  ma nonostante la pressione il Marino regge.
 
Tutto cambia nella ripresa. Il Monopoli tira i remi in barca anche per la grande fatica spesa nel primo tempo ed ecco che il Marino esce alla distanza. Angelilli e Scarlato fanno le prove generali e al 22’ arriva il vantaggio castellano: cross di Moreno dalla sinistra, stacco in area di Novembrino che insacca sul secondo palo. Passano tre minuti e arriva il raddoppio: l’azione si sviluppa sempre dalla sinistra questa volta con Fanasca che pennella al centro dove ancora Novembrino trova il tempo giusto per battere Reho. 
 
I baresi sono alle corde, il Marino potrebbe affondare ma al 35’ tutto sembra tornare in ballo: punizione di Zotti, Turazza in barriera tocca col braccio e l’arbitro indica il secondo giallo all’attaccante marinese e il dischetto del rigore. Dagli undici metri però Zotti spara alle stelle. Pochi minuti dopo Angelilli entra in area e trova il fallo di Anglani: dal dischetto Fanasca è glaciale e lo 0-3 è cosa fatta. «Abbiamo compiuto un’impresa – commenta a caldo Patalano – contenendo un grande Monopoli nel primo tempo e uscendo benissimo nella ripresa. Attenzione però, ci attendono ancora 90 minuti di battaglia. Dedico questa vittoria ai ragazzi e a tutto lo staff».
 
 
Marco Caroni