Olimpiadi 2020, Tokio ritira la candidatura

0
47

La città di Tokyo, dopo il grave sisma che ha colpito il Giappone e con le conseguenze che ne sono scaturite (tsunami e allarme nucleare), ha deciso di ritirare la candidatura per i Giochi olimpici del 2020. A comunicarlo è stato l’ambasciatore giapponese a Mario Pescante, vice presidente del Cio e presidente del comitato promotore della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2020, proprio in occasione della Maratona di Roma, che si è tenuta domenica e in cui sono state ricordate le vittime di questo terremoto e di quello de L’Aquila. Pescante ha espresso un grande spirito di solidarietà nei confronti della città giapponese.

Inutile negarlo Tokyo era sicuramente una concorrente ostica per Roma, città candidata per ospitare le Olimpiadi 2020 insieme a Parigi e Sudafrica (due “nomination” dell’ultima ora ma molto forti) e con quelle certe di Madrid e Istanbul. Una lotta però che non sarà più semplice, perchè le avversarie restano comunque molto attrezzate. E pare che si possa aggiungere anche Casablanca. Roma però non è da meno. Da considerare anche che Parigi non ospita le Olimpiadi dal 1924, Roma dal 1960 e la Spagna con Barcellona dal 1992.