Calcio Eccellenza/ Città di Marino insegue il sogno

0
25

 

Da ieri è in terra pugliese il Marino di Manolo Patalano, che è pronto ad affrontare la partita che vale una stagione. Va in campo questo pomeriggio alle 15 infatti la semifinale di andata di coppa Italia d’Eccellenza: i biancocelesti sono attesi nella tana della Liberty Monopoli, formazione barese di grande blasone e di elevato spessore tecnico. Non solo: sul proprio campo i pugliesi possono tradizionalmente contare su un folto pubblico.
 
«Sappiamo bene che ci attende una vera battaglia – dice il tecnico – e il primo obiettivo sarà quello di uscire da Monopoli con un risultato che tenga ancora aperta la qualificazione. Non sarà affatto facile, i nostri avversari sono formazione di grande valore e stanno facendo benissimo anche in campionato». 
Inutile pensare a quello che potrebbe venire: lo scontro di oggi vale oro anche perché in semifinale l’odore di promozione in serie D è fortissimo, l’accesso alla finalissima significherebbe direttamente salto di categoria. «Non dobbiamo pensare a questo – avverte l’allenatore -, ma è chiaro che siamo pienamente consapevoli di quale sia il valore di questa doppia sfida così come lo sapevamo contro Taloro Gavoi e Real Isernia. Noi ce la metteremo tutta: questo è sicuro». 
 
Qualche defezione in formazione per un Marino che, battuto domenica scorsa in campionato a Morolo, ha comunque tenuto a riposo tutti i pezzi pregiati. Non saranno della partita Boncompagni, Marvelli e Laruffa, mentre destano preoccupazioni le condizioni di Galasso e di Campione anche se entrambi (ma soprattutto il primo) alla fine dovrebbe esserci. Mentre il Marino cercherà di vendere cara la pelle a Monopoli, nell’altra semifinale l’Ancona sfida l’Inveruno. A un passo da quello che qualche tempo fa sembrava un sogno lontano, il Marino ha voglia di continuare a volare. E di toccare con mano non solo un trofeo di grandissimo prestigio quanto, soprattutto, il salto in serie D. Una categoria che Marino non vede da venti anni. 
 
 
Marco Caroni