Lo Zagarolo si affida alla fantasia di Carlini

0
32

 

Tutto sulle spalle di Carlini. Lo Zagarolo si affida ai colpi del suo bomber e vola ad Arzachena con l’obiettivo di dare continuità al 3-0 rifilato domenica scorsa alla Viribus Unitis. I gabini sono in piena zona play-off e una vittoria in terra sarda diventa imprescindibile per cercare di difendersi dagli attacchi che provengono dalle retrovie. Le continue sorprese che arrivano dalla vetta, inoltre, obbligano i ragazzi di Scarfini a provarci fino alla fine, nel tentativo di scalare la classifica: missione difficile, ma non impossibile, soprattutto in considerazione della grande forma in cui versa in questo momento Alessio Carlini, autore di ben 17 reti in campionato. 
 
Anche questa volta il bomber dovrà fare a meno del suo “gemello” Amassoka, ancora fermo per squalifica, un motivo in più per caricarsi senza remore la squadra sulle spalle e cercare di interrompere un tabù sardo che dura ormai da diverso tempo. Le recenti trasferte di Selargius e Tavolara (un punto in due partite) hanno lasciato parecchio amaro in bocca alla squadra, che con quei punti nel carniere avrebbe potuto lottare concretamente per la promozione diretta. 
«Come ho già avuto modo di dire in diverse circostanze, in questo momento viviamo alla giornata e prendiamo per buono quello che arriva dal campo – sottolinea mister Scarfini –. Due settimane fa si era rimesso tutto in discussione e anche la zona play-off sembrava a rischio, ora la situazione è cambiata di nuovo ma dobbiamo evitare di fare voli pindarici. Il nostro obiettivo, a salvezza raggiunta, diventa quello di fare il maggior numero di punti possibili cercando di giocare sempre con la giusta sfrontatezza, perché ormai non abbiamo più nulla da perdere». 
 
E il tecnico gabino conclude: «La squadra sta bene e crede nelle sue possibilità, non esiste nessun tabù sardo nel senso che, se sapremo affrontare la partita per il verso giusto, potremo benissimo tornare a casa con i tre punti. L’Arzachena è un avversario in salute e vorrà conquistare i punti che le mancano per la salvezza. Starà a noi sfruttare la nostra maggior tranquillità».
 
 
Edoardo Ebolito