Eccellenza/ Marino in semifinale di Coppa Italia

0
30

 

Il Città di Marino è in semifinale di coppa Italia di Eccellenza. I biancocelesti di Manolo Patalano escono indenni dalla tana del Real Isernia (0-0) e forti del 2-0 ottenuto nella gara di andata conquistano di diritto il passaggio del turno di coppa Italia. In terra molisana non è stata una passeggiata e anzi al 9’ i locali erano anche passati in vantaggio grazie alla rete di Panico ma l’arbitro, su segnalazione del suo assistente, ha annullato perché la sfera sul cross di Cifani per l’attaccante era già uscita dal fondo. Scampato il grande pericolo il Marino ha badato a gestire, uscendo dalla propria metà campo con poca frequenza, ma riuscendo comunque a temere lontani gli avversari dalla porta di un Sambucini, bravo a sbrogliare le situazioni più difficili.
 
Il Marino ha sfiorato la marcatura poco prima della metà gara con Angelilli che dopo aver stoppato di petto non ha inquadrato la porta. Condizionata dal maltempo e dalle pessime condizioni del terreno di gioco la gara ha offerto pochi sussulti e pochi pericoli per i castellani che al 90’ hanno potuto festeggiare il passaggio del turno. In semifinale il Marino incontrerà la Liberty Monopoli, formazione che nel frattempo ha liquidato lo Scalea. Euforico a fine gara mister Patalano che dopo la soddisfazione di aver fermato, domenica scorsa, la corsa del Sora capolista, vede da vicino il traguardo della finalissima di coppa.
 
«Voglio ringraziare i ragazzi – dice il tecnico – perché stanno compiendo una grande impresa e voglio dedicare questa vittoria al presidente Antonio Esposito. In semifinale ci attenderà un’altra battaglia contro il Monopoli, formazione di rango e blasone che impressiona anche per il folto pubblico che la segue in casa. Ora pensiamo a goderci questa semifinale, però». 
Anche perché, stando quantomeno alle insistenti voci che circolano nell’ambiente, la semifinale vale già un quasi certo posto per il ripescaggio in serie D. E per il Marino questa sarebbe la conclusione eccezionale di un biennio fantastico.