Marino/ Turazza e Genovese liquidano il Real Isernia

0
20

 

Vittoria di slancio e di vitale importanza per il Città di Marino che batte per 2-0 il Real Isernia nell’andata dei quarti di finale di coppa Italia e ipoteca il passaggio del turno. Primo tempo avaro di occasioni: le uniche palle gol capitano sui piedi di Campione dopo pochi istanti di gioco, con l’esterno troppo altruista che passa al centro invece di tirare e, prima del 10’, col colpo di testa di Guadagno che, sul fronte opposto, manda la palla alta di un niente. Al 40’ Grillo si libera bene di Galasso ma spara alle stelle. La gara si accende nella ripresa. Al 3’ un’azione insistita del Marino in area molisana porta al tiro Genovese con palla che sbatte sul braccio di Vallefuoco e l’arbitro indica il calcio di rigore tra le vibranti proteste degli ospiti.
 
Turazza spiazza Ciontoli e fa centro. I biancocelesti provano a gestire ma l’Isernia di getta in avanti. Al 18’ Sambucini esce dai pali e sulla linea di fondo, in posizione estremamente defilata, affonda Grillo provocando un ingenuo quanto netto calcio di rigore: dagli undici metri batte Sireno, ma la conclusione è centrale e Sambucini tocca di piede quel tanto che basta a mandare la palla sul palo.
 
Scampato il pericolo il Marino poco dopo la mezzora trova il raddoppio: Campione fa tutto da solo e serve al centro per Genovese bravo a mettere in fondo al sacco. Qualche istante dopo lo stesso Genovese, certamente il migliore in campo, scivola al momento del tiro. Nel finale gli ospiti possono riaprire la gara con Panico, ma il colpo di testa non è fortunato. Tra sette giorni il ritorno a Isernia: il Marino vede la semifinale ma mister Patalano non si fida. E’ arrivato inoltre nei giorni scorsi un nuovo cambio sulla panchina della Diana Nemi. Andrea Moretti sostituisce Serantoni dopo il pesante 0-4 rimediato domenica in casa contro l’Artena. Moretti è il 4° allenatore della stagione dopo Mosciatti, Salerno e  Serantoni.
 
Marco Caroni