Flaminio: un milione e mezzo di euro per riqualificare lo stadio

0
44

Grazie a un emendamento condiviso da vari gruppi consiliari di Roma Capitale, inseguito alla vendita al Coni del palazzo di proprietà comunale sito in viale Tiziano n° 70, verranno destinati un milione e mezzo di euro per la riqualificazione della parte antistante lo Stadio Flaminio.

«Prosegue concretamente dichiarano Giulio Pelonzi, Fabrizio Panecaldo, AntonioStampete del Partito Democratico, e Gianluca QuadranaLista civica per Rutelli l’impegno preso per restituire lostorico stadio alla città. Infatti, oltre alla manifestazionedel Sei Nazioni, l’onere el’onore di far vivere l’impianto della capitale è anche sullespalle di diversi soggetti comead esempio la PolisportivaLazio. Con lo stanziamentodi questa somma concludono i consiglieri si avvicinaconcretamente la possibilitàdi ultimare la ristrutturazionedello Stadio Flaminio».

Una ristrutturazione molto attesa anche dalla stessa Federazione Italiana Rugby (cheaveva più volte sollecitato un chiarimento sui lavori) proprio per giocare nell’impianto un Sei Nazioni contutti i comfort, e per mostrareal mondo intero una strutturarimessa a nuovo e idonea aospitare un torneo semprepiù in crescita.E anche il consigliere Pdl diRoma Capitale, Edmondo Tomaselli ha detto: «Esprimosoddisfazione per l’approvazione in Aula Giulio Cesaredi questo emendamento chestanzia fondi per i lavori di ristrutturazione alla parte antistante lo stadio. Arrivano interventi concreti e positivia dare risposte alle istanze dei territori e dei cittadini».