M. Roma-Cuneo, anticipo di lusso

0
25

 

Un anticipo di lusso per la M. Roma Volley al PalaTiziano (che oggi sarà protagonista di una serie di iniziative benefiche e non). La formazione di Andrea Giani darà il via all’ottava giornata del girone di ritorno, con la partita di oggi pomeriggio, fischio d’inizio alle ore 16, contro Cuneo. I piemontesi sono secondi in classifica, a undici punti di distanza da Trentino, e precedono Macerata di tre lunghezze. Roma è invece decima a ventiquattro punti, gli stessi di Vibo Valentia, ma a due punti da San Giustino che detiene l’ottavo posto, l’ultimo valido per i playoff.

I romani devono, però, guardarsi le spalle dal desiderio di rimonta di Latina (20 punti) e Castellana Grotte (15 punti). C’è grande curiosità per il probabile esordio in campo di Konstantin Cupkovic (nella foto), lo schiacciatore serbo giunto nella capitale da pochi giorni e che ieri ha sostenuto il primo allenamento con i suoi nuovi compagni. «Della mia nuova squadra – ha dichiarato – conosco ovviamente Corsano, Cisolla e Giani che sono personaggi assai noti anche in Serbia per la loro storia professionale. Mi auguro di potermi inserire nella maniera più giusta all’interno del gruppo per poter aiutare la M.Roma a risalire le posizioni di classifica. Iniziare contro Cuneo – ha confessato – sarà un po’ dura ma, se il tecnico dovesse utilizzarmi, sarei pronto a dare il mio contributo».

Nella rosa di Cuneo sono presenti due giocatori che nel corso della loro carriera hanno vestito i colori neroverdi: si tratta di Luigi Mastrangelo e Hubert Henno. C’è anche Francesco Fortunato che, dal 1997 al 2001, ha giocato prima con la Piaggio, vincendo lo scudetto e la Coppa Cev, e poi con la Ford per il Bambino Gesù. Il capitano Adriano Paolucci è partito titolare nella gara contro Trento e potrebbe essere riproposto dall’inizio anche con Cuneo. «Sappiamo di essere attesi da una prova difficile come, d’altra parte, lo eravamo domenica scorsa a Trento – spiega -, dove con un pizzico di fortuna in più e commettendo meno errori avremmo potuto portare a casa almeno un punto. Proprio la gara contro i campioni del mondo ha evidenziato che, nonostante siamo in emergenza, con lo spirito di squadra e la coesione di gruppo possiamo renderci protagonisti di buone prestazioni.

Anche contro Cuneo, non avendo nulla da perdere, ma al contrario qualcosa da guadagnare, dobbiamo giocarcela punto su punto, stare sempre attaccati al punteggio, evitare che i piemontesi prendano il largo e sperare che, magari con un po’ di pressione, possiamo costringerli a commettere degli errori. Non so se sarà in campo Cupkovic, ma se non altro la sua presenza garantirà una rosa più ampia e, se Giani lo manderà in campo, la possibilità di qualche punto che nelle gare passate non siamo riusciti a concretizzare»