Monterotondo conquista il derby con un rigore

0
28

 

Un rigore di Cirllo regala tre punti al Monterotondo in un derby contro un Guidonia arcigno e mai domo. Una vittoria difficile, con un Guidonia più concentrato che va vicino al vantaggio al 27' con Cristiano, che solo davanti a Del Duchetto non trova lo specchio di un soffio. Il Monterotondo crea poco e nella ripresa è ancora il Guidonia a fare la partita sino al 10' quando l'arbitro concede un rigore per atterramento in area di Iacona, viziato da un presunto fuorigioco di partenza. Espulsione di Romaggioli con bomber Cirillo che sigla il suo quindicesimo gol stagionale.

La reazione del Guidonia è un destro a giro di De Lucia sventato in corner da Del Duchetto e un rigore recriminato al 20' per un fallo del portiere eretino su Mereu. «Il risultato è abbastanza bugiardo – spiega il giallorosso Mattia Tamalio, ex di turno – meritavamo sicuramente di più. Chi ha assistito alla partita ha visto un Guidonia all'altezza, se non superiore a questo Monterotondo. E' difficile parlare dell'arbitraggio, anche loro possono sbagliare. Al di là del risultato l'importante è che abbiamo fatto vedere che ci siamo, una squadra che non molla mai. Anche in dieci abbiamo creato apprensione al Monterotondo che è primo in classifica e questo ci fa ben sperare».

Umore diverso è quello del mister eretino, Ferazzoli, che commenta: «Faccio i complimenti alla squadra, che usciva da un momento difficile con due brutte sconfitte casalinghe. Contavano i tre punti e li abbiamo ottenuti. All'andata la vittoria nel derby è stata l'inizio di un'entusiasmante cavalcata. Mi auguro che possa essere lo stesso per poter fare anche in questo ritorno un campionato importante. Stiamo faticando in questo periodo, ma venire a Guidonia e vincere senza soffrire più di tanto è da squadra importante, di spessore, come per l'ennesima volta abbiamo dimostrato di essere».