Basket, Filipvoski allenerà la Virtus fino al 2012

0
44

 

 La Virtus Roma ha scelto subito il successore di Matteo Boniciolli, sarà quindi l'allenatore sloveno Saso Filipvoski a guidare il club capitolino fino alla fine della stagione 2011-2012. Accordo definito e ora la speranza è che la Virtus riesca a rinascere e a trovare continuità di rendimento sul campo e nei risultati. Nato a Lubiana il 6 settembre del 1974, Saso Filipvoski ha fatto il suo esordio come primo allenatore all'età di soli 29 anni nell'Union Olimpija. Ha iniziato proprio nella sua città come assistant coach nel 1996, ricoprendo questo ruolo fino al 2003, quando ha debuttato appunto come head coach. Nel 2005 è tornato a svolgere il ruolo di secondo.

Con l'Olimpija, dove è rimasto fino al 2006, ha conquistato, come assistente, una finale di Adriatic League, ha vinto cinque campionati nazionali, otto Slovenian Cup; come capo allenatore, nel 2003 è stato nominato "allenatore dell'anno" in Slovenia, ha vinto per due volte consecutive la Supercoppa Slovena, il campionato e una volta la Coppa di Slovenia, oltre che aver portato il suo team fra le finaliste dell'Adriatic League. Dall'estate del 2006, per due anni, ha allenato i polacchi del Turow con cui ha vinto il titolo di "allenatore dell'anno" in Polonia e in entrambe le stagioni è stato finalista del campionato.

Nel marzo 2009 si è trasferito in Russia dove ha gui- dato la formazione del Lokomotiv Kuban. Il suo ultimo incarico è stato in questa stagione, come assistente di Vujosevic al Cska di Mosca. ora l'occasione di un altro grande palcoscenico come la panchina della Virtus Roma. Una bella scommessa per lui e una chance di rilanciarsi per la Virtus Roma, che mancata la qualificazione in Coppa Italia, ha an- cora tutto da giocarsi in campionato e nella Top 16.