Regione Lazio, “Terre ai giovani” per affitto di terreni dell’Arsial

1
126

“Terre ai giovani” è l’iniziativa con cui la Regione Lazio intende affittare, per 15 anni, 320 ettari di terreni di proprietà dell’Arsial a cittadini residenti. Il bando, che verrà pubblicato alla fine del mese, è stato presentato oggi dal governatore Nicola Zingaretti, l’assessore ad Agricoltura, Caccia e Pesca, Sonia Ricci, e il commissario straordinario dell’Arsial, Antonio Rosati. Testimonial d’eccezione l”attore Massimo Ciavarro.

COME FUNZIONA – I terreni si trovano tra le province di Roma e Viterbo (successivamente il progetto sarà esteso anche ad altre province) e saranno dati in prevalenza a giovani imprenditori agricoli, mettendo a disposizione 150mila euro per le start up, 500mila euro per la parte investimenti garantiti presso le banche dal patrimonio Arsial. Il canone di affitto sarà richiesto all’inizio del quarto anno quale ulteriore forma di incentivazione offrendo il tutoraggio da parte delle strutture tecniche dell’Arsial. La durata dell’affitto sarà di 15 anni, con un possibile rinnovo di ulteriori 15 su richiesta esplicita del concessionario.

IL CALCOLAMENTO DEL CANONE – Il canone verrà calcolato sulla base dei valori correnti di mercato rilevati dagli enti pubblici e adeguato alle effettive condizioni dei terreni. Saranno privilegiati i giovani imprenditori agricoli fra i 18 e i 39 anni, anche se possono manifestare il loro interesse altri imprenditori agricoli o coltivatori diretti, di qualsiasi età, con sede sociale in uno dei Comuni della Regione. Lo scopo dell’iniziativa è rigenerare terreni che altrimenti resterebbero incolti e offrire opportunità di lavoro nel settore dell’agroindustria che in prospettiva offre maggiori possibilità di sviluppo.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]