Clamoroso: chiude la discarica di Guidonia. E’ emergenza

0
129
Discarica-dellInviolata

La discarica dellInviolata di Guidonia chiude da oggi ai rifiuti. Il clamoroso annuncio è stato dato su facebook dall’Ufficio Stampa del Comune, che ha riportato in una breve nota la decisione presa da Ecoitalia ’87, la società che gestisce la discarica.

GUIDONIA AUTOSUFFICIENTE. EMERGENZA PER GLI ALTRI COMUNI – «Il gestore della discarica dell’Inviolata, Ecolitalia ’87 – si legge sulla bacheca Facebook dell’Ufficio Stampa del Comune – ha comunicato a Regione e Comune di Guidonia Montecelio, che da oggi il sito di smaltimento è chiuso. Guidonia è autosufficiente avendo già individuato un impianto alternativo che lavori gli scarti di rifiuto indifferenziato derivanti dalla raccolta differenziata già avviata con successo nel 2010, e che oggi garantisce il 72% del riuso. La preoccupazione del sindaco Eligio Rubeis – si legge ancora – è ora che la decisione a sorpresa, improvvisa, del gestore che di fatto getta nel caos lo smaltimento in quasi tutti i comuni dell’ato di riferimento, sia l’escamotage per chiedere l’intervento emergenziale del prefetto alla vigilia della scadenza della ordinanza regionale che nell’agosto scorso aveva disposto l’ennesima proroga». Il Comune ha già individuato un impianto di smaltimento al nord Italia. Ma che fine faranno i rifiuti degli altri 48 Comuni?

NUOVE PRESSIONI DEL SISTEMA CERRONI? – La decisione di EcoItalia arriva, e forse non a caso come succede da anni nell’emergenza rifiuti, alla vigilia della conferenza di domani in Regione sull’apertura di un nuovo invaso da 500mila metri cubi collegato all’impianto di Tmb in costruzione all’Inviolata. Un progetto che ha già suscitato più volte la reazione di comitati e associazioni ambientalisti. Il Comune ha chiesto alla Regione «di dare da subito indicazioni agli altri Comuni che sversano all’Inviolata per attrezzarsi in tempo, onde evitare ancora intollerabili provvedimenti emergenziali»; di valutare nella conferenza dei servizi convocata per il prossimo 7 febbraio nell’area VIA della Regione le migliori ed innovative tecnologie da applicare all’impianto di Tmb in via di realizzazione all’Inviolata al fine di ridurne l’impatto ambientale del più possibile; di comunicare alla Città di Guidonia Montecelio in quale sito conferire la quota di indifferenziata residua dalla separazione domestica operata dai cittadini».

L’ULTIMATUM DELLA REGIONE LAZIO – Intanto il prossimo 13 febbraio scade l’ordinanza Smeriglio con la quale la Regione Lazio vieta il conferimento di rifiuti indifferenziati. La Regione Lazio non concederà più proroghe alla discarica dell”Inviolata e, quindi, da mercoledì prossimo non potrà più ricevere i rifiuti provenienti dai comuni del quadrante nord-est della provincia di Roma. «Esprimiamo il nostro più grande plauso al presidente Zingaretti e all”assessore Civita che hanno il merito di aver mantenuto l”impegno, dimostrando coerenza, serieta” e sensibilita” verso la popolazione di Guidonia». Cosi”, in una nota congiunta, Rita Salomone e Domenico De Vincenzi, rispettivamente capogruppo Pd e consigliere Pd del Comune di Guidonia.
EcoItalia ha dunque anticipato le mosse di Comune e Regione mostrando a tutti quale potrebbe essere l’emergenza. Resta da capire il perché.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU GUIDONIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”4″]

 

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]