Protezione civile Lazio, 27 gruppi attivi. 500 interventi dei pompieri

Ampio dispiegamento di uomini e mezzi a Roma e in tutta la Regione. Dal Comune di Roma un vademecum per l'emergenza

0
248

«La sala operativa permanente della Regione Lazio comunica che ventisette squadre di volontari di Protezione civile regionale stanno lavorando da stanotte per ridurre al minimo i numerosi disagi provocati dai forti nubifragi che si sono abbattuti su tutto il Lazio, in particolare a Roma. Gli interventi più rilevanti si registrano alla Giustiniana (9 squadre di volontari operative), all’Infernetto (7 squadre di volontari impegnate), e a Fiumicino (6 squadre di volontari al lavoro). Altre situazioni di emergenza si sono verificate in via della Selvotta a Formello, a Dragoncello ad Acilia, Ostia, Ostia Antica e Casalotti a Roma. Si ricorda che per ogni emergenza e” possibile fare riferimento alla sala operativa regionale al numero 803.555».

Intanto nella capitale i Vigili del fuoco hanno risposto a quasi 3.000 chiamate effettuando nella mattinata circa 500 interventi. Le numerose richieste di intervento hanno riguardato i disagi legati alla pioggia battente che ha creato allagamenti non solo nelle strade, ma anche in molte abitazioni. Dalla protezione civile di Roma Capitale invece arriva un vademecum che spiega i comportamenti da adottare per far fronte all’emergenza maltempo. «La cittadinanza e” invitata ad adottare comportamenti idonei a salvaguardare la propria incolumità e quella degli altri. In particolare, qualora si dovessero verificare fenomeni temporaleschi di forte intensità, è necessario limitare il più possibile gli spostamenti e, ove indispensabili, è sconsigliato percorrere ponti o transitare in prossimità di fiumi, torrenti e pendii;

Se si abita in zone critiche, a rischio allagamenti e/o alluvioni, si raccomanda di rimanere in casa e, se questa è ubicata ai piani bassi, livello strada o seminterrato, è consigliabile trovare ospitalità da vicini, parenti o conoscenti che abitino ai piani alti; – In caso di emergenza, se si è costretti ad abbandonare l’immobile, ricordarsi di chiusura il rubinetto del gas, dell’acqua e il contatore della corrente elettrica. È necessario inoltre porre delle paratie a protezione dei locali situati al piano strada e bloccare le porte di cantine o seminterrati; prestare il massimo aiuto agli anziani, bambini e alle persone diversamente abili e attenzione ai messaggi divulgati dalle autorità».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

La nuova truffa: caffè corretto con benzodiazepine per rapinare

E’ partita dalla denuncia di un anziano, l’indagine, svolta dagli investigatori della Polizia di Stato del compartimento Polfer per il Lazio e del commissariato Università, e che ha portato all’arresto di un uomo di...

Scontro a Cesano: traffico in tilt

Incidente via della Stazione di Cesano all'incrocio con via di Ponte Trave. Luceverde segnala pesanti ripercussioni al traffico. Al momento non si conosce la dinamica dell'incidente.

Pauroso incidente vicino Roma: un morto

Non ha ancora un nome la vittima del terribile incidente di ieri sulla via Nettunense al confine tra Aprilia e Nettuno. L’uomo sarebbe stato colpito da un’auto in fuga e sbalzato a diversi metri. I carabinieri...

Il pusher cambio casa: preso insospettabile a Valmontone

Rimane alta l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Colleferro sulla prevenzione e la repressione del fenomeno dello spaccio di droga. I militari della Stazione di Valmontone hanno arrestato un 55enne italiano, disoccupato e con precedenti,...

Terracina, Eurofighter precipita in mare: morto il pilota, paura tra gli spettatori

Drammatico incidente ieri a Terracina: un velivolo Eurofighter del Reparto Sperimentale di Volo dell’Aeronautica Militare è precipitato in mare nella fase finale del suo programma di volo. L'aereo stava effettuando una sorta di cerchio, quando invece di rialzarsi...