Comune di Roma, interrogazione di Palumbo su emergenza abitativa

0
108

«Ho presentato, in seguito alle notizie apparse sulla stampa, un’interrogazione al Sindaco Marino e all’assessore Ozzimo per avere un’esaustiva e particolareggiata relazione sull’effettiva situazione dei residence della capitale per l’emergenza abitativa». Lo dichiara in una nota Marco Palumbo, consigliere del Partito Democratico di Roma Capitale. «Visto che gli affitti per gli immobili dei cosiddetti residence gravano sulle casse di Roma Capitale per quasi 33 milioni di euro e dato il problema dell’emergenza abitativa coinvolge più di 2000 famiglie, ho chiesto se corrisponde al vero il fatto che, ad oggi, nessun contratto di locazione sia stato rinnovato.

CHIARIMENTI – Qualora ciò fosse già avvenuto, invece, vorrei sapere chi ne ha beneficiato. Inoltre, mi piacerebbe sapere se è vero che attualmente per gli affitti dei residence sia in vigore un regime di proroga rinnovabile ogni due mesi e se, in presenza di tale proroga, i proprietari degli immobili siano garantiti dal Comune per i danni eventualmente apportati agli appartamenti loro concessi. Ho chiesto, inoltre, se è vero che in regime di proroga la tesoreria del Comune non permette ai dipartimenti, e quindi non contabilizza, di accettare le fatture relative ai fitti attualmente in corso creando gravi difficoltà finanziarie ai soggetti locatari e alle cooperative sociali addette ai relativi servizi. Infine, mi domando a che punto siano le procedure relative alla assegnazione del buono casa a tempo determinato per le famiglie attualmente alloggiate in quegli immobili, affinchè trovino autonomamente una soluzione alloggiativa» conclude Palumbo.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU CAMPIDOGLIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”8″]