Materne e nidi: in arrivo 800 posti

0
86

Tre nuovi nidi pubblici all’interno di edifici scolastici gia” esistenti, con 116 nuovi posti; gestione diretta di 7 nidi in concessione per un totale di 549 posti di cui 69 nuovi; apertura di 5 nuovi nidi in convenzione, per un totale di 338 posti. E” quanto prevede il piano dell”assessorato alla Scuola di Roma Capitale per diminuire le liste d”attesa negli asili nido e “per venire incontro alle esigenze delle famiglie romane”, presentato stamattina in Campidoglio.

5 NUOVE SCUOLE COMUNALI – A questo va ad aggiungersi la parte inerente alle scuole dell”infanzia, con l”apertura di 5 nuove scuole comunali per un totale di 440 nuovi posti e il passaggio di un”altra alla gestione statale, garantendo 100 nuovi posti. Per il piano e” previsto un investimento pari a circa 4,5 milioni di euro. Le quote contributive non aumentano per le famiglie e vengono tutte calcolate in base all”indicatore Isee, compresa la quota contributiva per il terzo figlio, mentre e” prevista una riduzione del 30% per chi ha due o piu” figli nello stesso asilo nido. Le fasce piu” deboli sono esentate dal pagamento.

NESSUN AUMENTO DELLE RETTE – «Per il 2014-2015 Prevediamo un aumento di circa il 10% dei posti negli asili nido e tra l”8 e il 9% nelle scuole dell”infanzia”, il commento dell”assessore capitolino alla Scuola, Alessandra Cattoi. Il piano, spiega Cattoi, “prevede l”apertura di asili convenzionati e pubblici sia per quel che riguarda i nidi che le materne. E” un piano molto ampio che non andra” a gravare sulle famiglie, perche” non prevediamo di aumentare le rette, che sono ferme all”anno 2000, ma un investimente da parte del Comune di circa 4 milioni e mezzo di euro”. Nel piano, prosegue l”assessore, “ci sono delle zone periferiche che avranno un”attenzione particolare, come il VI Municipio, Tor Bella Monaca, dove le liste d”attesa sono particolarmente importanti. Il criterio che e” stato utilizzato infatti e” sempre lo stesso: dove c”e” piu” richiesta cerchiamo di intervenire di piu””. Anche perche”, sottolinea l”assessore, “le liste d”attesa sono gigantesche: parliamo di 4.500 bambini per i nidi e circa 3.800 per le materne. Noi quest”anno proporremo 800-1.000 posti, ma non andremo comunque a colmare quelle che sono delle richieste molto grandi. Richieste che sono destinate anche ad aumentare, perche” piu” liberiamo posti e piu” le famiglie chiedono di iscriversi. Pertanto- conclude Cattoi- e” difficile che il servizio riuscira” ad assecondare tutte le richieste delle famiglie romane”.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUL COMUNE DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”8″]