Comune di Roma, tasse invariate (o quasi)

1
50
Ignazio Marino al lavoro dalle prime luci dell'alba

«Sono molto soddisfatto: come avevo detto in più occasioni, nonostante un disavanzo di 867 milioni, volevo riuscire a chiudere il bilancio 2013 senza alcun aumento delle tasse. Ed il fatto che non ci siano aumenti di Irpef, Imu, tassa di occupazione di suolo pubblico e tassa di soggiorno penso sia un risultato importante». Così il sindaco di Roma, Ignazio Marino, a margine della cerimonia per la ricorrenza dei defunti al cimitero del Verano.

«Questo sarà un bilancio istituzionale che va a chiudere cio” che e” stato lasciato dalla precedente amministrazione- ha aggiunto il primo cittadino della Capitale- Ora voglio attenzione e collaborazione da parte di tutti i consiglieri comunali sul bilancio previsionale 2014 che intendo chiudere prima della fine del 2013, per riportare Roma sui binari della corretta amministrazione».

«Lunedi” ho convocato, ed hanno risposto tutti positivamente, i capigruppo dei partiti di opposizione che valuteranno le proposte del bilancio cosi” come disegnato dall”assessore Daniela Morgante”. Cosi” il sindaco di Roma, Ignazio Marino, a margine della cerimonia per la ricorrenza dei defunti al cimitero del Verano.

1 COMMENTO

Comments are closed.