Cremonesi non molla la poltrona della Camera di Commercio di Roma. Ma 20 soci lo hanno sfiduciato

0
87
     

Sono ancora molte le poltrone chiave del potere romano che la nuova maggioranza dovrebbe occupare con i propri uomini. E' la legge dello spoil system, soprattutto quando i dirigenti da sostituire sono stati qualcosa di più di manager più o meno capaci e non solo uomini di fiducia del precedente sindaco. Fra questi il presidente della Camera di Commercio di Roma, Giancarlo Cremonesi, il quale oggi dichiara che nessuno lo può sfiduciare perché serve la maggioranza nel consiglio della CCIAA.

Cremonesi, che all'istituto delle dimissioni non ci pensa proprio, spiega che secondo l'attuale statuto il presidente non può essere sfiduciato perché servirebbe una maggioranza qualificata di 22 su 32 voti, ammesso che il documento che circola in questi giorni sia stato firmato da 20 consiglieri. Inoltre l'unico metodo previsto dallo statuto per cambiare la ''governance'', a giudizio di Cemonesi che se ne intende, è quello delle dimissioni della maggioranza dei consiglieri che, facendo decadere il Consiglio, consente di procedere a nuove elezioni e verificare il vero ''peso di rappresentanza'' delle associazioni in base a fatturato, dipendenti e contributi versati.

Intanto il documento, che vale come un atto politico di sfiducia nei suoi confronti, continua a circolare anche se non è stato ancora consegnato alla presidenza. Il bello di tutta la vicenda è che Cremonesi accusa i suoi oppositori di essere vittima di una smania di poltrone, mentre lui invece alla poltrona pare incollato per supremo senso del dovere.

E pensare che di poltrone in questi anni ne ha cumulate altre a cominciare dalla presidenza di Acea. Ma Cremonesi, indossati i panni di Catone il Censore, avverte che «in questo momento, le imprese romane hanno bisogno di tutto, fuorché di questi rituali da Basso Impero». Come se i tempi di Alemanno rappresentassero il periodo aureo della Roma repubblicana o gli splendori dell'epoca augustea. Ma ci faccia il piacere…. 

gl

È SUCCESSO OGGI...

fucile

Infastidito dagli schiamazzi dei ragazzini, gli spara col fucile

Spara ad altezza d'uomo su un gruppo di ragazzini tra i 12 e i 15 anni perché infastidito dai loro schiamazzi. Il gruppetto stava giocando in strada quando l'anziano, fuori di sè, ha imbracciato...

Scippa una donna al ristorante e si dà alla fuga

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Viminale, hanno arrestato una giovane 19enne di origini cubane, per il reato di furto aggravato. Nel corso di un servizio di controllo del territorio, i poliziotti...

Ruba vestiti in un negozio sportivo e scappa

Gli agenti della polizia di Stato della Sezione Nibbio, in servizio di pattuglia con le moto, intervenuti ieri pomeriggio a Roma in via del Corso per la segnalazione di un furto, hanno arrestato un...

Aggredito durante una visita domiciliare: disavventura per un medico

La Fimmg Lazio denuncia l'ennesimo episodio di aggressione di un medico della continuità assistenziale avvenuto la scorsa notte nella zona di Fiano Romano, picchiato durante una visita domiciliare, fortunatamente in questo caso la presenza...

3 milioni di euro in orologi e gioielli: smascherato il “tesoretto” della camorra

Non è sfuggito ai carabinieri nemmeno il "tesoretto" che la mala in affari a Roma nascondeva in locali e appartamenti nella sua disponibilità: la scorsa notte, dopo i 23 arresti e i beni per...