Roma, avanti con la metro C: sbloccati 300 milioni

0
29
 

Fondi sicuri per 300 milioni per proseguire i lavori della metro. Con un emendamento al decreto “del fare” la Camera dei Deputati ha “messo in sicurezza” la tratta Venezia-Colosseo la linea C della metropolitana di Roma Capitale, una importantissima parte della più grande opera pubblica italiana in cantiere. Lo sblocco dei fondi Cipe sarà garantito e questo costituirà una certezza per la compless opera pubblica in fase di realizzazione.

Grazie all’iniziativa dei Deputati Meta (Pd) e Saltamartini (Pdl) la terza linea di Roma potrà così vedere uno sviluppo certo e un prosieguo regolare dei lavori. In pratica il testo emendato fissa al 15 dicembre prossimo i termini per l’avvio del pre-esercizio della tratta Pantano-Centocelle e la presentazione del progetto della nuova stazione Venezia, spostando di due mesi circa il termine originariamente previsto a ottobre.

«Si tratta di un risultato importante per cui abbiamo lavorato nell’interesse della Capitale – ha detto l’onorevole Michele Meta commentando l’approvazione dell’emendamento. Ora non resta che attendere l’approvazione definitiva in Aula e il passaggio al Senato che mi auguro avvenga velocemente». «E’ una decisione che riguarda una tratta simbolicamente molto importante – prosegue – soprattutto ora che il sindaco Marino ha deciso la pedonalizzzione dei fori». Secondo Meta «Roma può liberarsi dall’assedio del traffico rilanciando i mezzi pubblici con la cura del ferro e ottimizzando il trasporto su gomma. La metro C va fatta senza accumulare altri ritardi» ha concluso. Il testo era stato presentato dai due parlamentari una settimana fa e aveva agilmente superato il vaglio di ammissibilità delle commissioni.

Il provvidimento di ieri ha avuto il plauso dell’assessore alla Mobilità Guido Improta che nel corso delle celebrazioni in ricordo dei bombardamenti ha spiegato: «Il provvedimento, riformulato da Governo e Parlamento con l’intesa di Roma Capitale, indica alla data del 15 dicembre sia l’avvio del pre-esercizio della tratta Pantano-Centocelle della linea C e la presentazione del progetto definitivo Colosseo-Venezia». «Lunedi ci sara il voto alla Camera – ha aggiunto Improta – poi serve il passaggio finale al Senato ma chi ben comincia è a metà dell’opera. Questo ci permette di incassare i 300 milioni stanziati dal Cipe per la tratta Colosseo- Venezia. Si tratta di un segnale molto importante, sia per il metodo, ovvero per l’intesa istituzionale sulle opere strategiche, sia per il merito, perché la metro C rappresenta una risposta alle esigenze di mobilità dei cittadini”.

La cifra totale che servirà alla tratta Colosseo-Venezia, ha chiarito l’assessore, è pari a 375 milioni: 300 sono quelli in arrivo dal Cipe, 75 sono a carico di Comune e Regione. Una buona notizia tra le tante che hanno tormentato la nascita della “linea automatica” della metropolitana romana, che nella tratta Pantano-Centocelle doveva essere inaugurata in questi giorni ma non potrà entrare in funzione prima del 2014.

F.U.