Emergenza casa, Marino incontra i movimenti

0
39
 

Questa mattina il sindaco di Roma Ignazio Marino ha incontrato in Campidoglio una delegazione dei movimenti per il diritto all’abitare insieme al vicesindaco Nieri e all’assessore alla casa Ozzimo.

Durante l'incontro il primo cittadino si è impegnato a mettere in atto una serie di azioni per affrontare la questione dell’emergenza casa: nella Capitale sono infatti ancora migliaia le famiglie prive di un tetto.

"Abbiamo stabilito – ha spiegato Marino – di procedere in tempi rapidissimi alla ricognizione delle proprietà immobiliari del Comune. È vergognoso che il Comune non conosca quale sia il suo patrimonio immobiliare". Per il sindaco bisogna "conoscere questo nostro patrimonio e poi valorizzarlo e utilizzarlo per le persone che si trovano in una situazione di fragilità sociale e di disagio abitativo. Deve essere anche avviata una riflessione sugli sfratti legati alle abitazioni di proprietà degli enti: a fronte di un progetto più o meno condivisibile come quello della privatizzazione degli enti non possiamo avere nella Capitale migliaia di persone senza casa".

"Oggi pomeriggio – ha proseguito Marino – invierò al presidente del Consiglio, Enrico Letta, una lettera perché è previsto che i problemi importanti di Roma Capitale possano essere discussi e inseriti all''ordine del giorno del Consiglio dei ministri. Quindi chiederò che venga affrontata urgentemente la questione di una sospensione degli sfratti nella nostra città”.

AD