Notte prima degli esami tra bonus, crisi e merito

0
27
 

Sarà forse una notte scandita da “lacrime e preghiere”, da dubbi, ultimi ripassi e speranzose attese quella che si consumerà tra poche ore dentro i foglietti, le tesine, i promemoria confezionati dai 25mila studenti alla vigilia di questa maturità 2013.

E così, in barba alle romantiche note cariche di nostalgia di vendittiana memoria, la sinfonia dei moderni maturandi sarà caratterizzata da una più realistica paura, dal timore di fallire inciampando in una traccia difficile, in un periodare latino complesso, o in assurde, indecifrabili geometrie. Il conto alla rovescia è già iniziato e domani alle 8 gli studenti affronteranno la prima prova al cospetto di una commissione d'esame composta da tre docenti interni e tre esterni, i cui nomi sono già stati pubblicati sul sito del Ministero in modo da consentire ai candidati di conoscere le generalità degli esaminatori.

Per garantire la massima segretezza sulle tracce sarà usato il 'plico telematico' sperimentato lo scorso anno e che farà in modo che i titoli delle prove scritte siano criptati. I candidati saranno chiamati a scegliere tra un’analisi del testo, un saggio breve o un articolo di giornale, un tema di storia o di attualità. In quest’ultima alternativa risiede la speranza dei tanti adolescenti che in queste ultime ore si lasciano sedurre dalle ipotesi più probabili e dai temi più plausibili offerti dai recenti fatti di cronaca. Il portale Skuola.net rassicura gli animi dei 500mila ponendo in pole position Ungaretti, Svevo, ma anche Pirandello e Quasimodo per l’analisi del testo, crisi, sviluppo sostenibile, internet e condizione femminile per il tema o saggio-articolo.

Giovedì 20 sarà la volta della seconda prova. Al liceo classico i candidati dovranno cimentarsi con la versione di latino, quelli dello scientifico con la matematica mentre gli alunni del liceo linguistico saggeranno le proprie competenze relative alla lingua straniera. La terza prova si svolgerà invece il 24 giugno, mentre gli esami orali impegneranno i candidati fino a luglio inoltrato. Sarà una maturità caratterizzata da nuove regole per l'attribuzione del bonus maturità nei test d'ingresso che si svolgeranno a settembre per le facoltà universitarie a numero chiuso di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e Professioni sanitarie.

Il Ministro Maria Chiara Carrozza ha infatti firmato il decreto ministeriale che sostituisce integralmente il Dm 24 aprile 2013 n. 334 voluto dal suo predecessore all'Istruzione, Francesco Profumo. La principale novità riguarda il valore da dare al voto di diploma, che varierà da 1 a 10 punti e andrà solo a chi ha «ottenuto un voto all'esame di stato almeno pari a 80/100» e «non inferiore all'80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d'esame nell'anno scolastico 2012/13».

Il testo precedente che aveva sollevato una cocente bagarre tra maturandi e associazioni studentesche prevedeva invece la gradazione del bonus in un range tra 4 e 10 punti da assegnare, però, a coloro che avevano ottenuto sì un voto di 80/100esimi purché rapportato «alla distribuzione in percentili dei voti ottenuti dagli studenti che hanno conseguito la maturità nella stessa scuola nell'anno scolastico 2011/12». Una novità che sembra rendere in parte più plausibile l’ansia che in queste ultime ore si insinua tra i nuovi maturandi.

E mentre lo stress da esame impazza anche sul web, e con esso anche il business delle tesine già elaborate vendute anche a trenta euro, il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, in un messaggio inviato agli studenti invita i candidati a "essere soprattutto tranquilli perché comunque vada bisogna dare il meglio di se stessi”. Consigli che sembrano lasciare il tempo che trovano visto che da un sondaggio svolto dal portale Skuola.net solo uno studente su 4 è sicuro di riuscire a dormire, mentre uno su 5 ha scelto l'opzione divertimento fino a tardi con gli amici.

Intanto contro il rischio caldo, spossatezza e “stomaco chiuso” gli esperti forniscono i soliti consigli alimentari basati sul consumo di frutta, verdura, vitamine e sali minerali. Sarà pure una notte madida di caldo e di pensieri, ma quelle emozioni magiche punzecchiate da insonnia e vuoti di memoria fanno della notte prima degli esami il capitolo forse più bello scritto tra i banchi dell’adolescenza.

Samantha De Martin