Scuole superiori impegnate contro la violenza omofoba

0
19
 

Si chiama “Laboratorio Rainbow”, ed è il progetto che ha coinvolto venti scuole superiori di Roma nella realizzazione di sei video-spot contro l’omofobia, al termine di laboratori di conoscenza dei temi della discriminazione e anche nuovi media.

Organizzata dall’Unar, l'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali del dipartimento Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri, con la collaborazione di Gay center e Gay helpline, l'iniziativa si è conclusa ieri mattina alla presenza di moltissimi studenti.

All’evento finale, nella sala polifunzionale della presidenza del Consiglio, hanno partecipato, tra gli altri, il ministro per le Pari opportunità, Josefa Idem, il presidente di Gay center, Fabrizio Marrazzo, e il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che l’anno scorso, da presidente della Provincia di Roma, fu precursore dell'iniziativa con il progetto Niso, cui si è ispirato “Laboratorio Rainbow”.

Ogni anno, ha spiegato Fabrizio Marrazzo, «circa 20 mila persone si rivolgono al nostro servizio. Questa è la prima volta che un progetto parla a 16 mila studenti in Italia, 20 istituti solamente a Roma, ed è molto importante da parte nostra lavorare con le scuole».

Una rassicurazione in questo senso è arrivata dal presidente delle Regione Nicola Zingaretti: «Stiamo studiando insieme alle associazioni, come Gay helpline, il modo per segnare i prossimi 5 anni alla Regione Lazio con investimenti nelle scuole su questi temi».

(Fonte Dire)