Zingaretti sblocca i fondi europei: in arrivo 150 milioni per l’innovazione

0
25
 

La Regione ha sbloccato i fondi europei di ingegneria finanziaria del Programma operativo Por fesr 2007-2013, per una somma complessiva di 150 milioni di euro da mettere a disposizione delle Pmi del Lazio. Uno sforzo finalizzato a rendere disponibili finanziamenti fino a 700 milioni di euro.

Il provvedimento è stato presentato ieri dal presidente Nicola Zingaretti e dall’assessore alle Attività Produttive Guido Fabiani e consterà di cinque linee di credito che divideranno i 150 milioni in 30 milioni per la patrimonializzazione, 35 per la liquidità, 50 sulla green economy, 30 per l'accesso al credito e tra 5 e 10 milioni per le start up.

«Si tratta di 150 milioni di euro di liquidità fresca indirizzati in alcune politiche innovative – ha spiegato il governatore – che vanno dalla green economy al sostegno al credito delle imprese alle start-up. Una risposta al dolore di tante persone nella nostra Regione e un modo per rilanciare gli investimenti introducendo liquidità nel sistema». «Quello che presentiamo oggi – ha proseguito Zingaretti – è figlio e frutto di un lavoro di squadra e si rivolge alle associazioni, alle imprese, ai comuni. Questo per far sì che i provvedimenti siano figli della concertazione propositiva per atti all'insegna dell'efficienza. Troppo spesso in passato i provvedimenti sono stati presi senza prospettiva».

Zingaretti ha parlato anche dell’approvazione di una memoria di giunta sulla «strategia di sviluppo per i prossimi cinque anni». L’assessore alle Attività Produttive Guido Fabiani ha spiegato lo scenario attuale: «Abbiamo trovato una regione ferita per la grave crisi ma anche per mancanza di strategie di sviluppo regionale – ha detto – che noi quindi abbiamo dovuto creare ex novo. Vogliamo utilizzare risorse che non sono state utilizzate fino ad ora e mi riferisco appunto ai fondi europei». Già martedì pomeriggio il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti aveva incontrato il Commissario per le Politiche regionali dell’Unione Europea Johannes Hahn.

L’incontro tra i due ha portato al confronto sulle strategie che la Regione dovrà intraprendere per sfruttare al meglio le risorse 2014-2020 dei fondi strutturali europei, oltre alla chiusura dell’attuale periodo 2007-2013 e alle risorse europee che restano da spendere. Zingaretti ha annunciato infine che oggi sarà a Bruxelles per visitare gli uffici regionali: «Vogliamo davvero fare delle opportunità che l'Europa offre il pilastro di quanto vogliamo fare in Italia».

La notizia dello sblocco è stata accolta con favore dalle realtà produttive locali. Lorenzo Tagliavanti, direttore della Cna Lazio ha espresso soddisfazione «nel merito e nel metodo, in particolare per aver voluto condividere con le imprese le scelte sulla ripartizione delle risorse sui vari capitoli». Per Vincenzo Zozzola di Confcommercio si tratta di «un provvedimento su cui riponiamo molta fiducia in un momento particolarmente critico per tutte le nostre imprese ». Approvazione da entrambi per le scelte fatte in tema di green economy e promozione delle startup.

Cq