Omofobia, Zingaretti: «Dalla Regione un vasto piano per diritti e contro discriminazioni»

0
52
 

Un piano per i diritti e contro le discriminazioni delle persone lesbiche, gay e trans. A lanciarlo è la Regione Lazio, in occasione del 17 maggio, ‘Giornata Mondiale contro l’Omofobia e la Transfobia’. «Il Piano – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – sarà approvato la prossima settimana dalla Giunta. Vogliamo una strategia nuova, non lasceremo mai solo chi viene discriminato.

Nessuno deve vivere nel timore di essere ciò che è. Vogliamo partire dall’educazione nelle scuole per coinvolgere gli studenti e le loro famiglie in percorsi di conoscenza. Porteremo avanti la sensibilizzazione contro ogni forma di intolleranza anche attraverso campagne di comunicazione rivolte ai cittadini e iniziative di formazione per il personale della Regione e delle sue aziende. Con un’attenzione particolare al mondo del lavoro e dell’economia. Troppo spesso, infatti, la crisi colpisce chi è meno tutelato. Noi vogliamo – ha aggiunto – assicurare uguali servizi e sostegno a tutte e a tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere».

Tra gli obiettivi del Piano anche la promozione del il diversity management per le imprese, ossia la promozione di accordi e protocolli di intesa con associazioni datoriali e sindacati per la creazione di un ambiente lavorativo inclusivo per omosessuali e transessuali, il rilancio dei servizi sociali e degli eventi culturali a tematica gay rivolti a tutti i cittadini, il monitoraggio dell’informazione e dei mass media attraverso gli enti regionali, parità d’accesso ai servizi pubblici per tutte le coppie nel rispetto delle norme nazionali e anche per quanto riguarda la sanità, con la possibilità per i cittadini di indicare una persona a cui le strutture sanitarie possono riferirsi per tutte le comunicazioni relative al suo stato di salute.