Papa Francesco, Marino: «Commosso a piazza San Pietro accanto ai malati e ai disabili»

0
78
 

"Come credente provo sempre una profonda commozione a potere essere in questa piazza vicino al Papa. Oggi poi è una giornata speciale perché sono insieme ai malati e ai disabili che spesso vengono dimenticati e nascosti nella nostra città".

E' quanto dichiara, in una nota, il candidato sindaco di Roma, Ignazio Marino che questa mattina ha preso parte all'udienza generale concessa da Papa Francesco e alla quale hanno preso parte numerosi malati e disabili. Marino ha salutato brevemente il Papa prima dell'inizio dell'udienza e gli ha consegnato una copia del libro scritto con il cardinale Carlo Maria Martini "Credere e conoscere".

"Oggi sono qui con loro a San Pietro – aggiunge Marino – ma nei prossimi giorni sarò nelle piazze di Roma per testimoniare loro il nostro sostegno e l'impegno serio a fare della nostra città la Capitale della solidarietà e dell'accoglienza". Il pontefice, entrato in piazza San Pietro a bordo della jeep scoperta, ha accolto e salutato i fedeli presenti.

Il papa, come ogni mercoledì, non si è sottratto all'abbraccio dei fedeli in festa, fermando numerose volte la vettura papale per baciare i tanti bambini. Tra i pellegrini provenienti da ogni parte del mondo, il gruppo più numeroso è quello italiano, con 1200 fedeli provenienti dalla Diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto accompagnati dal vescovo Gervasio Gestori. (asca)