Marino visita il canile Ex Poverello a Vitinia: «Alemanno negli ultimi anni ha dimostrato latitanza»

0
46
 

«Roma deve avere un pronto soccorso veterinario h24 governato dal pubblico, trovando una sinergia con le associazioni. Credo sia importante per fare un passo avanti per la dignità degli animali e non per l'esercizio di sterili polemiche». A dichiararlo il candidato sindaco Ignazio Marino nel corso dell'incontro che si è svolto oggi con l'associazione Volontari Canile di Porta Portese presso il canile Ex Poverello a Vitinia. «E' essenziale – ha detto Marino – che il Comune si assuma responsabilità sul tema canili. Alemanno negli ultimi anni ha dimostrato latitanza. Il mio impegno invece c'è. Se sarò sindaco questa situazione di incertezza economica e organizzativa terminerà. Credo di avere sensibilità sul tema animali – ha aggiunto il candidato sindaco – e mi ha ferito molto essere descritto come è

stato fatto. Le associazioni hanno confermato che dalla giunta Alemanno c'è stato un taglio di risorse economiche e addirittura delle richieste di sgombero». Per Simona Novi, presidente dell'Associazione volontari canili Porta Portese che gestisce i canili comunali dal 1997 «dopo aver visto l'agguato a Campo de' Fiori, ma soprattutto dopo aver letto delle minacce su internet, siamo rimasti turbati. Per questo ho invitato qui Marino. Per dare un segnale. Ma soprattutto per avere un confronto sulla base di sensibilità diverse.

Resta comunque da condannare quanto accaduto sabato con quell'assedio. Noi chiediamo di sbloccare la situazione per i canili di Roma – ha aggiunto Novi – Alemanno non ha garantito la manutenzione di questa struttura lasciandola addirittura priva di presidio sanitario. Noi abbiamo curato i cani a nostre spese come anche ristrutturato il canile. Dal novembre 2012 siamo in occupazione». Insieme al candidato sindaco, a visitare il canile c'era anche la sua ex sfidante alle primarie Patrizia Prestipino e la deputata del Pd Monica Cirinnà.