Grida e vernice rossa: \’\’no\’\’ degli animalisti a Ignazio Marino

0
29
 

 

Un blitz dell'associazione Animalisti italiani contro Ignazio Marino, sabato mattina a Campo de' Fiori ha costretto il candidato del Pd a rifugiarsi in un palazzo e a restarvi per circa una mezz'ora mentre fuori infuriava la protesta contro i temi della vivisezione e della ricerca scientifica effettuata sugli animali.

I manifestanti – uomini e donne alcuni dei quali a torso nudo, con la schiena dipinta con scritte "No Marino, no pellicce" e le mani sporcate di vernice rossa – hanno atteso il candidato sindaco alla fine di via dei Giubbonari e lo hanno assaltato, accerchiandolo, con cori "Vivisezione falsa scienza, Marino, Marino, non hai coscienza", "No Marino no pellicce di Gattinoni".

Seguito insistentemente dal gruppo di animalisti che lo incalzavano con cartelli e megafoni, Marino e' stato costretto ad entrare nel cortile di un palazzo a piazza Farnese, mentre i suoi cercavano di arginare l'accerchiamento durante il quale non sono mancati momenti di tensione.

Dopo circa una mezz'ora sono intervenuti i carabinieri che hanno fatto scemare la manifestazione di protesta e hanno permesso al cardiochirurgo e senatore di uscire dal palazzo nel quale si era rifugia