Sanità, Marino: “Con me e Zingaretti si aprirà capitolo nuovo”

0
42
 

"Il sindaco non è l'amministratore degli ospedali e della sanità nella città, però è il garante della salute dei cittadini. Pochi giorni fa in un grande ospedale di Roma ho incontrato un signore di 84 anni che aveva avuto una polmonite ed era rimasto otto giorni in pronto soccorso su una barella perchè non c'era un posto letto". Queste le parole del candidato sindaco Ignazio Marino a Ditelo a Romauno.

"Ho già iniziato un dialogo su questo con Nicola Zingaretti – ha detto Marino – che è una persona attenta ai temi della sanità e molto rigorosa, e faremo in modo che ci siano delle risorse economiche per l'assistenza domiciliare. Questo non solo avrebbe fatto bene al signor Giuseppe, ma anche ai conti pubblici.

Perchè ricoverare una persona in quel modo in pronto soccorso costa circa 900 euro al giorno. Mandare a casa un infermiere e i pasti caldi non costa 900 euro al giorn faremo in modo che ci siano delle risorse economiche per l'assistenza domiciliare o. Dobbiamo migliorare la qualità dell'assistenza – ha concluso il candidato sindco – e possiamo anche risparmiare. Con Nicola Zingaretti e con me in Campidoglio si aprirà davvero un capitolo nuovo".