Sociale, quei fondi raccolti mai arrivati a destinazione

0
24

Il 22 dicembre dello scorso anno il sindaco Alemanno ha fortemente voluto un’asta di beneficenza a favore dei alcune realtà di ispirazione cattolica impegnate nel sociale. I beni messi in vendita erano i regali ricevuti dagli ultimi tre sindaci: Rutelli , Veltroni e Alemanno. Per tale occasione si videro seduti uno di fianco all’altro Alemanno e Veltroni.

Alla fine della giornata furono raccolti ben 56mila euro che dovevano andare a favore della Peter Pan Onlus – L’accoglienza del bambino onco-ematologico, alla Congregazione dei Missionari della Carità Fratelli Contemplativi e alla Caritas Diocesana di Roma. L’organizzazione dell’asta è stata curata internamente dal cerimoniale del sindaco ed esternamente è stata affidata alla prestigiosa casa d'aste Minerva Auctions. Tutto bene quello che finisce bene. E invece no! Perché a quattro mesi di distanza i fondi raccolti non sono ancora arrivati ai destinatari.

Una cosa è certa è che questa volta il sindaco Alemanno non può scaricare la responsabilità sui tagli del Governo. In un momento di crisi l’arrivo di quei soldi significherebbe molto per le tre realtà coinvolte, che in silenzio aspettano che il Campidoglio si faccia vivo. Ancora una volta i tempi della politica non sono quelli dei cittadini soprattutto quelli in difficoltà.