Sanità, Zingaretti: la priorità è evitare il raddoppio dei ticket

0
23
 

“In questi giorni in cui il dibattito politico concentra tutta la sua attenzione sulle questioni economiche, dall’abolizione dell’Imu sulla prima casa agli ammortizzatori sociali, mi auguro che anche la sanità sia equiparata a queste assolute emergenze”. Lo ha dichiarato in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“In assenza di un intervento del nuovo Governo, – ha spiegato il presidente della Regione Lazio – dal 1 gennaio 2014 entreranno in vigore nuovi ticket che sostanzialmente raddoppiano il carico degli attuali. Un ticket sanitario fortemente aumentato rischia di pesare sui bilanci delle famiglie quanto o addirittura di più della tassa sulla prima casa. Il nuovo Governo, insieme al tavolo delle Regioni, dovrá affrontare questo tema, che ritengo importante quanto l’eventuale abolizione o diminuzione dell’Imu, in una cornice più marcata di politiche di contrasto del disagio sociale”.

 “Il quadro che emerge dagli ultimi dati, infatti, – ha concluso Zingaretti – ci mostra che sempre più italiani rinunciano alle cure sanitarie perché troppo care per le tasche già gravate dalla crisi economica da cui il Paese sta faticosamente cercando di uscire. Sono convinto che il grido d’allarme che sto lanciando sarà raccolto dalle istituzioni e dal Governo che in queste ore si sta formando. Non mi stancherò mai di ripetere che un Paese civile e moderno deve garantire l’accesso ai servizi sanitari a tutti i cittadini. La rinuncia al diritto di usufruire a una prestazione medica per motivi economici sarebbe, per chi governa, una grave sconfitta”.