Lgbt, Marino ad associazioni: «Lavoriamo insieme per vincere discriminazioni»

0
41
 

“Una capitale veramente moderna si riconosce dalla sua capacità di aprire alla diversità e valorizzarla in quanto ricchezza. Troppe volte invece, negli ultimi anni, Roma è stata teatro di episodi di discriminazione e di attacchi omofobi: fatti gravissimi che una città come la nostra, culla della civiltà, non può permettersi. Ma è giunto il momento di cambiare, anche grazie al contributo di proposte concrete come le vostre che ho letto con grande interesse”.

Così, in una nota, il candidato sindaco Ignazio Marino si rivolge alle associazioni Gay Center, Arcigay Roma, ArciLesbica Roma, Azione Trans. “Il contrasto di fenomeni odiosi come l’omofobia e la transfobia, sia a casa nostra che fuori, deve costituire un impegno fermo per chiunque si candidi ad amministrare questa città – prosegue Marino – proprio come il riconoscimento dei diritti delle coppie di fatto che è mia intenzione portare avanti con una decisa azione normativa, nei limiti delle competenze di Roma Capitale.

Condivido, inoltre, la necessità di promuovere campagne informative su queste tematiche a cominciare dalle scuole, perché sappiamo bene che l’informazione è il principale strumento per combattere le discriminazioni e vincere il pregiudizio. Vi ringrazio, dunque, di queste vostre proposte, che rappresentano una piattaforma comune sulla quale dovremo confrontarci per gettare insieme le basi del cambiamento e le fondamenta di Roma Capitale dei diritti, inclusiva e accogliente”.