Centrale del Latte, sindacati preoccupati per il futuro dei lavoratori

0
100
 

Dopo la sentenza di sabato sera che ha ordinato alla Parmalat di restituire il 75 per cento delle azioni della società al Comune di Roma (che ne tornerà così il principale socio) e l’annuncio di un ricorso da parte di Parmalat, i sindacati puntualizzano e chiariscono la loro idea sul reale assetto dell’azienda, lanciando il rischio di un futuro allarme occupazione nel caso in cui l’azienda romana venisse portata al di fuori del insieme delle produzioni del gruppo parmalat. Perciò Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Ui hanno espresso «profonda preoccupazione per il futuro occupazionale alla Centrale del Latte di Roma e nell’intero gruppo Parmalat, in quanto la sentenza del tribunale di Roma non significa che la Centrale del Latte diventerà comunale».

«Siamo, in realtà di fronte – hanno commentato in una nota i tre segretari nazionali Stefano Faiotto, Mauro Macchiesi, Tiziana Bocchi – dal punto di vista della gestione aziendale, all’ennesimo pasticcio all’italiana che rischia di mettere in crisi l’asset industriale dell’impianto. Infatti, come ampiamente dimostrato, gli attuali equilibri produttivi della Centrale di Roma possono essere mantenuti solo nel perimetro del gruppo Parmalat, così come lo stesso piano finanziario della Parmalat non regge senza i risultati della Centrale del Latte di Roma. Se non si vogliono mettere in discussione centinaia di posti di lavoro a Roma e negli altri stabilimenti, l’unica strada è quella di ricercare una soluzione extra-giudiziale che salvi l’attuale perimetro industriale di Parmalat e riconosca al comune di Roma il giusto risarcimento economico.

Inoltre – concludono i tre segretari nazionali – c’è il rischio che sull’area romana e laziale venga messa in crisi l’intera filiera produttiva della regione, già fortemente ridimensionata negli ultimi anni. Alla luce di tutto ciò, Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil chiedono a Governo, alle Istituzioni locali e alla Regione Lazio di intervenire per impedire l’ennesimo scempio produttivo nel settore agroalimentare del nostro paese».

È SUCCESSO OGGI...

Sagra della Castagna e del Fungo Porcino, weekend di chiusura a San Martino

Grandissimo successo per il primo weekend con la sagra della Castagna e del Fungo Porcino a San Martino al Cimino. In migliaia sabato e domenica si sono riversati nel caratteristico borgo medievale, per un...

“Se viene la polizia ti sgozzo davanti a loro”, in manette 27enne

“Se viene una macchina della polizia ti sgozzo davanti a loro, dammi trenta euro”. E’ l’ultima minaccia che ha rivolto alla madre; tossicodipendente romano 27enne, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del...

Droga, 2 arresti a Ladispoli: l’operazione dei carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno effettuato nel weekend trascorso un servizio coordinato di controllo del territorio di Ladispoli al fine di prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacente. Proprio nel fine...
Bimba morta cosenza

Due incidenti in poche ore, 1 morto e 4 feriti. Uno è gravissimo

Grave incidente ieri con tre mezzi coinvolti e quattro feriti di cui uno grave. È avvenuto in via Ostiense all'incrocio con via Pellegrino Matteucci. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell'VIII gruppo Tintoretto della polizia...

Clonazione delle carte di credito e bancomat, skimmer sofisticato per rubare i dati

Nel corso di una mirata attività preventiva, i carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un cittadino romeno di 26 anni, in Italia senza fissa dimora, con l’accusa di intercettazione illecita...