Alemanno e quel video con Papa Francesco a due mesi dal voto

0
21
 

Il video di Papa Francesco che saluta il Sindaco di Roma pubblicato sul blog di Alemanno si commenta da solo.

Strumentalizzare il Pontefice a fini elettorali – soprattutto in questo momento storico della Chiesa e della nostra società – dimostra a chiare lettere che esiste ancora chi pensa di potere riproporre un vecchio schema dei rapporti tra politica e chiesa. Il Papa argentino ha lasciato intendere da subito che certi “giochetti” non avevano più spazio nel suo Vaticano.

Ma alla beffa dobbiamo aggiungere anche l'inganno. Infatti, la sera del venerdi santo, sotto gli occhi di milioni di fedeli collegati in mondovisione, abbiamo dovuto assistere ad un'altra scena a dire poco antipatica. Il protagonista è stato sempre lui, il sindaco di Roma. Nel momento del tradizionale saluto di benvenuto al Papa, Alemanno si è portato dietro anche l'assessore De Palo candidato come capolista della sua lista civica. Un segno di poca attenzione e l'ennesimo tentativo di strumentalizzazione.

Sembra che l'anfitrione di tutto questo sia stato il capo del cerimoniale del Campidoglio, Francesco Piazza che in barba agli accordi con la Prefettura della casa Pontificia e ai precetti dell’attentissimo Mons. Leonardo Sapienza ha piazzato, all'ultimo momento, l'assessore sandaluto dietro al Sindaco. Insomma una nuova frittata alla Alemanno. Questa volta però c’è di mezzo il papa e queste due mosse alemanniane alcuni autorevoli fonti vaticane l'hanno definite imbarazzanti ed inaccettabili.

In questa sede non critichiamo il fatto che Alemanno e De palo si facciano ritrarre accanto al Papa, ma giudichiamo inopportuna la modalità e soprattutto i tempi a un mese e mezzo dalle votazioni per il Campidoglio. Un proverbio antico dice scherza con i fanti e lascia stare i santi. Chi vuole intendere intenda.

balthazar