Primarie per il Campidoglio: Marino si candida, Marchini si ritira

0
31
 

Ignazio Marino è ufficialmente in campo per le primarie del centrosinistra per la scelta del candidato a sindaco di Roma.

Le 5.600 firme, circa 2.500 degli iscritti, sono state consegnate da suoi rappresentanti nella sede del Pd Roma in via delle Sette Chiese.

Il senatore ha affidato a Twitter le sue parole: "Consegnate le firme per partecipare alle primarie Roma. Mi candido a Sindaco per cambiare la città che più amo al mondo".

Chi invece, alla fine, ha scelto di non partecipare alle primarie di coalizione è Alfio Marchini che in un comunicato ha motivato la sua decisione. "Oggi, – ha spiegato Marchini – anche se non parteciperò alle primarie, abbiamo deciso di depositare comunque le firme. Era un dovere verso coloro i quali, pur non essendo per la grande maggioranza d'accordo sulla mia partecipazione, in pochissimo tempo e con una mobilitazione straordinaria hanno permesso di andare ben oltre il quorum richiesto. Inoltre, lo trovo giusto e rispettoso verso la casa del PD che ha cambiato il regolamento rendendo così tecnicamente possibile la nostra  partecipazione."

Marchini afferma di aver "sperato che maturassero anche le condizioni politiche per una competizione che andasse oltre il legittimo confronto  tra diverse correnti interne. Appare evidente che quelle condizioni non si sono verificate, come peraltro sottolineato dai recenti commenti di importanti esponenti del Partito Democratico, oltre al fatto che non ho colto alcuna differenza sostanziale nei programmi dei principali partecipanti. Pur con rammarico, non mi è rimasto che prenderne atto".