Idi, i sindacati tornano alla carica

0
22

Dopo la firma dell’accordo tra l’azienda e i sindacati sulla rapida ripresa delle trattative e il coinvolgimento della Regione Lazio nella risoluzione della vertenza Idi, sono i sindacati a battere il ferro caldo per tenere alta l’attenzione sulla vicenda. Secondo la Cisl funzione pubblica «si tratta di un passo avanti per la difesa dei 300 posti di lavoro a rischio. Però ora la regione deve fare la sua parte come ha promesso di fare oggi il presidente Zingaretti ».

Ricordando lo scontro sui dati economici del gruppo, la Uil poi ha ricordato «che l’azienda si è impegnata alla massima chiarezza sulla gestione corrente delle strutture e fornire al più presto tutti i dati necessari per rendere proficuo ed efficace il confronto oltre a raccogliere l’invito delle OO.SS a collaborare per l’individuazione degli strumenti da adottare per una immediata sospensione della procedura di licenziamento collettivo 223/91.

Inoltre annunciamo – prosegue il Segretario della Uil Fpl di Roma – che tutti i lavoratori dell’ IDI San Carlo e Villa Paola oggi hanno ricevuto un altro acconto di 1600,00 euro». Infine anche L’Ugl, anch’esso da sempre accanto ai lavoratori Idi ha auspicato con il procedere delle trattative, il «mantenimento dei livelli occupazionali e l’azzeramento degli sprechi e privilegi all’interno delle strutture, non più compatibili con una gestione mirata ad un contenimento dei costi».

cinque