Roma, primarie aperte: meno firme e nuove regole

0
121
 

Circa 1.300 firme tra gli iscritti per i candidati del Pd e 4.000 firme tra i comuni cittadini per i candidati esterni al Partito democratico. Per tutti, poi, la sottoscrizione di una carta dei valori e di un impegno a sostenere il vincente della partita.

Questi dalle prime informazioni pervenute, sono i numeri e le regole fissati dalla segreteria del Pd romano per trovare la quadra nel complicato rebus delle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma. Una proposta, quella messa a punto dall'esecutivo cittadino del Pd, che sarà sottoposta al vaglio dell'assemblea romana che si riunirà tra domani e sabato.

Se dovesse passare questa linea, i candidati del Pd per correre alle primarie del 7 aprile dovranno raccogliere 1.300 firme tra gli iscritti del Pd di Roma (ossia il 10% dei tesserati) e non più 2.600 come fissato in origine. Per i candidati indipendenti, invece, confermata la soglia delle 4.000 firme da raccogliere tra i cittadini elettori. L'obiettivo è quello di trovare un punto d'equilibrio, dopo le polemiche degli ultimi giorni alimentate anche dal risultato delle elezioni politiche e regionali, tra l'esigenza di garantire una gara "realmente" aperta anche ai candidati che non fanno parte della coalizione Roma Bene Comune formata da Pd, Sel e Psi e la necessità di impedire che le primarie si trasformino in un tutti contro tutti senza regole e senza vincoli, al termine delle quali ogni candidato torni a lavorare solo per sé.

Sul fronte dei Cinque stelle romani invece il movimento fa sapere che parteciperà alla corsa per il comune e, naturalmente, deciderà con una consultazione online i prossimi 13 e 14 marzo il nome del loro candidato sindaco. Non esiste ancora una lista dei pretendenti a questo ruolo, probabilmente per sottrarsi alla fortissima attenzione mediatica di questi giorni, ma si sa già che avranno di ritto a votare in queste nuove primarie online solo quelli che avevano già partecipato nelle scorse settimane a quelle che Beppe Grillo e il suo guru della comunicazione Casaleggio avevano definito le “parlamentarie” e dalle quali erano usciti i nomi dei candidati a Camera e Senato. Saltato invece il cosiddetto “graticola day”, l’evento online con il quale si voleva sottoporre al giudizio del popolo del web nomi e volti dei candidati.

cinque

È SUCCESSO OGGI...

Adr, tutto pronto per “Giocajazz”: a Fiumicino con tre nuovi appuntamenti a misura di...

Prende il via domani la nuova programmazione di concerti e spettacoli jazz ideata da Aeroporti di Roma - in collaborazione con Fondazione Musica per Roma - per intrattenere i passeggeri, in particolare modo famiglie...

Aperossa Festival 2017, a San Paolo e Testaccio musica e cinema gratuiti in piazza

Dopo il successo dei primi due eventi presso la Centrale Montemartini, torna L'Aperossa Festival 2017, iniziativa gratuita che unisce musica, cinema e memoria storica. Gli appuntamenti sono nel quartiere San Paolo (Parco Schuster) e a...

Lazio, Anas: da lunedì limitazioni su alcune strade statali

Anas comunica che per lavori sulle strade statali 17 dell'Appennino Abruzzese ed Appulo-Sannitico e 79 Ternana, da lunedì 25 settembre 2017, saranno attive alcune limitazioni al traffico, in provincia di Rieti. Lungo la statale 17 dell'Appennino...

Atac, assicurata attività di sorveglianza nelle stazioni della metropolitana

In relazione a notizie di stampa che paventano l'interruzione del servizio di sorveglianza svolto dalle unità cinofile in alcune stazioni metro, Atac precisa che questo ​è solo uno degli strumenti impiegati quotidianamente dalla Security...

Roma, uccise la madre soffocandola con un cuscino: pm chiede 30 anni al figlio

Trenta anni di reclusione con rito abbreviato. E' la condanna chiesta dalla procura di Roma per Lorenzo Borghi, il ventiquattrenne accusato dell'omicidio volontario di sua madre. La richiesta è stata avanzata dal pm Vittoria...