La Sapienza e Comunità Montana, insieme per formare i giovani al lavoro

0
58

Costruire un ponte tra il mondo universitario e il mondo del lavoro: è l'obiettivo di una convenzione tra la Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini e l'Università La Sapienza di Roma, per attivare tirocini formativi e di orientamento, presso gli uffici dell'Ente montano a Rocca Priora. La Convenzione, già approvata dalla giunta dell'Ente, intende offrire a giovani laureandi e a neolaureati l'opportunità di acquisire la conoscenza pratica di realtà economiche e produttive, che possano integrare il percorso accademico dello studente, in modo da poterne agevolare le scelte professionali future.

L'iniziativa richiama la legge 196 del 2007, che vede le Università tra i soggetti promotori di tirocini presso Enti e Aziende in grado di farsi soggetti ospitanti. I tirocinanti, infatti, debbono essere affiancati da un dipendente che si impegni a seguirne il percorso formativo secondo un programma di lavoro predefinito e controllato da un tutor dell' Università.

In virtù di tale convezione, la Comunità Montana si appresta ad attivare il primo tirocinio, per una studentessa universitaria che frequenta un master di specializzazione orientato alla valorizzazione dei centri storici minori. L'indirizzo combacia con le politiche dell'Ente, trovando specifica applicazione nell'azione del Piano di Sviluppo Locale "Terre di Qualità", attivato dal Gruppo di Azione Locale a favore dei Castelli Romani e Prenestini,  in cui verrà inserita questa prima tirocinante.  Altri studenti potranno trovare collocazioni diverse in Comunità Montana, in base alla propria specializzazione. La vasta diversificazione dell'azione dell'Ente, infatti, che si esplica attraverso numerose Gestioni Associate e Attività di Sistema, offre ampi spazi di formazione anche nei settori economico-amministrativo, tecnico-ambientale, museale, storico-archeologico, bibliotecario, fieristico, agroalimentare, forestale, produttivo e associativo.

È SUCCESSO OGGI...