Immigrati, Caritas-Migrantes: a Roma 345mila stranieri, 12% residenti

0
27

"Con oltre 345mila stranieri iscritti all'anagrafe e 183 nazioni rappresentate, quello capitolino è il comune italiano che ospita il maggior numero di presenze, con un'incidenza di stranieri pari al 12% sul totale dei residenti. Un radicamento che, negli ultimi anni, ha coinvolto in maniera sempre più consistente anche gli agglomerati limitrofi al capoluogo – su tutti, i comuni di Guidonia Montecelio, Fiumicino, Ladispoli e Pomezia – e che ha visto crescere il numero di stranieri di quasi 13mila unità nell'ultimo anno nonostante la crisi economica". Lo hanno reso noto la Caritas e la Fondazione Migrantes nel loro “Dossier statistico immigrazione 2011”.

"La popolazione straniera nella Capitale è caratterizzata da una spiccata presenza femminile (52,7%) e una rappresentanza di minori (14,8%) al di sotto della media nazionale. Un dato, questo, correlato al numero maggiore di celibi e nubili (54,2%) che contraddistingue gli immigrati romani. Secondo i dati del Ministero dell'Interno, i cittadini extracomunitari titolari del permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Roma sono stati 211.012, per il 53% rappresentati da donne.

Complessivamente, oltre un terzo degli stranieri che risiede nella città di Roma (36,7%) proviene da un paese dell'Unione Europea, poco più di un quarto (27%) dall'Asia e si attestano intorno al 10% coloro che provengono dall'America e dall'Europa non comunitario. I circa 74.500 cittadini romeni (21,6%) rappresentano la comunità più consistente, seguiti dai filippini, che vantano la metà delle presenze dei primi (35 mila e 10,1%). A seguire troviamo un panorama vasto e composito di gruppi nazionali, in cui spiccano quelli provenienti da Bangladesh (4,7%), Polonia (4,4%), Cina (3,9%), Perù (3,8%), Ucraina (3,1%) ed Egitto (3%). Per quanto concerne i dati sulla criminalità, »la Provincia di Roma, con un aumento del 25,2% delle denunce riguardanti le collettività di extracomunitari, è stata in termini relativi la più virtuosa rispetto a Frosinone (+25,6%), Latina (+53,2%), Rieti (+152,1%) e Viterbo (+185,6%)".