Concesso diritto d’asilo a nigeriana che rischiava lapidazione

0
163

È stato concesso il diritto di asilo a Kate Omoregbe, la giovane nigeriana che rischiava di essere lapidata nel proprio Paese.

Kate Omoregbe, 34 anni, il 4 settembre aveva lasciato il carcere di Castrovillari, dopo avere scontato una pena di 4 anni per spaccio di droga, ed era stata trasferita nel Cie di Roma di Ponte Galeria, in attesa di essere rimpatriata. La donna, tuttavia, aveva chiesto asilo politico in Italia per evitare la lapidazione, pena che rischiava di subire in Nigeria per essersi sottratta a un matrimonio combinato e alla conversione all'Islam.

È SUCCESSO OGGI...

Tempura, estro e design: da Aran Store Gregorio VII, la cucina inclusiva di Chef...

La cucina come espressione del proprio essere, in tutta la sua creatività per stimolare i cinque sensi. Tra eleganza e design, l’Aran Store 2A Cucine di via Gregorio VII a Roma, ospita l’estro di...

31enne romana molestata mentre va a fare colazione al bar

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un 34enne algerino e un 46enne tunisino, irregolari in Italia e con precedenti, con l’accusa di “violenza sessuale” nei confronti di una 31enne romana. Ieri mattina, la...

Vallerano, tutto pronto per la festa della castagna

Escursioni, Degustazioni, Esposizioni, Passeggiate nella Natura, Visite d’arte, Pranzi e cene a tema nelle tipiche cantine di tufo per condividere il frutto DOP del valleranese: la Castagna! Dal 7 ottobre il borgo medievale della...

Sisma, Regione Lazio: «Bene tavolo sviluppo area cratere con sindaci, imprese e associazioni lavoratori»

Analisi della situazione, evidenza delle criticità, piena collaborazione per una nuova fase: nel perimetro di queste modalità, si è svolto oggi in Regione Lazio il Tavolo di monitoraggio sull'attuazione del Patto per la ricostruzione...

Ladispoli dice no alla trasformazione di Cupinoro in un centro di trattamento dei rifiuti...

“Il nostro territorio non deve diventare la pattumiera di Roma, contrasteremo in tutte le sedi l'ennesimo tentativo di aggressione al litorale che arriva da Cupinoro”. Con queste parole il sindaco Alessandro Grando ha annunciato che...