Lazio, un cittadino su tre va dal privato

0
71

Un cittadino del Lazio su tre si rivolge alla sanità privata. A suggerirlo, in quasi la metà dei casi è lo stesso medico curante. Nel 14,8% dei casi si tratta di una scelta «obbligata» per mancanza di alternativa nelle strutture pubbliche; nel 55,9 invece è stata libera. E’ quanto emerge dal report “Qualità e sostenibilità economica della sanità del Lazio” pubblicato dall’Eures e presentato ieri mattina in un convegno a cui ha preso parte anche il vicepresidente della Regione, Luciano Ciocchetti. A rivolgersi a una struttura pubblica in regime ordinario è stato, secondo l’Eures, il 54,2% degli intervistati; il 12,7% ha usufruito dell’intramoenia e il 33,1% si è rivolto al privato. Per quasi tutti gli intervistati, a determinare la decisione di rivolgersi a una struttura a pagamento sono stati gli «eccessivi tempi di attesa per le prestazioni ordinarie».

Eppure, la tipologia di gestione del sistema sanitario nazionale, auspicata dai cittadini, resta il pubblico: il 60% degli interpellati ha dato la preferenza a un sistema esclusivamente o prevalentemente pubblico; il 29,4% a un sistema misto pubblico-privato; l’11,2% a un sistema prevalentemente o esclusivamente privato. Sempre secondo il rapporot Eures, sei cittadini su dieci si dichiarano insoddisfatti del servizio prestato negli ospedali del Lazio: il 51,4% dei cittadini «giudica peggiorata nell’ultimo triennio la qualità dei servizi ospedalieri (il 40,5% la giudica stabile e soltanto l’8,1% migliorata)». Le maggiori criticità identificate sono «ticket (62,8% di insoddisfatti) e tempi d’attesa (75,5% di insoddisfatti)», mentre resta positivo il giudizio sul personale medico (60,3% di soddisfatti). Si sono detti soddisfatti dei medici di base tre cittadini su quattro.

Il resto dell'articolo sul giornale di oggi.

È SUCCESSO OGGI...

Controlli a ormeggi e rimessaggi nautici: multe e sanzioni dei carabinieri

Un lavoro lungo e complesso quello svolto dal Servizio Navale della Compagnia Carabinieri Roma Ostia, competente non solo sul litorale ma anche su tutto il tratto urbano del fiume Tevere sino alla sua foce....

Castelli Romani, chiusa una casa di riposo illegale

Non aveva ricevuto alcuna autorizzazione per avviare la sua attività, dall’autorità competente, e così, è finito nei guai il titolare di una casa di riposo per anziani a Lanuvio. Quando gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di...

Lazio, la settimana in Consiglio regionale

Proseguono i lavori del Consiglio regionale per l'esame della proposta di legge n. 365, "Disposizioni per la rigenerazione urbana e per il recupero edilizio". L’Aula è stata convocata per martedì 27 giugno 2017...
Civitavecchia

Viabilità, riapre al traffico via Aurelia

Riapre al traffico via Aurelia all’intersezione con via Gregorio XI. Terminati i lavori di ripristino del manto stradale dopo il cedimento di una parte dell’asfalto lo scorso 20 maggio che aveva necessitato la restrizione...

Campidoglio, cresce il turismo nella Capitale: +2,8% arrivi nei primi cinque mesi del 2017

Nei primi cinque mesi del 2017 Roma ha contato 5,4 milioni di arrivi e 13,5 milioni di presenze facendo registrare, rispetto allo stesso periodo del 2016, una crescita di circa il 2,8% negli arrivi e del 2,5%...