Gra, teatrino di insulti nella maggioranza

0
53

«Voglio bene ai romani! E sto benissimo a Roma». In un'intervista a Radio Ies prova a correggere il tiro il viceministro Roberto Castelli dopo le polemiche suscitate ieri dal suo intervento a "La Zanzara", su Radio 24. Durante la trasmissione di Cruciani e Parenzo, Castelli aveva infatti affermato che i romani "non vogliono pagare i pedaggi perché sono arretrati culturalmente, perché pensano che lo Stato debba pensare a tutto". Oggi il tentativo di rettifica: «Parlavo della cutura delle infrastrutture: la cultura moderna vede di buon occhio l'intervento di privati per risolvere certi problemi, mentre una certa cultura arretrata è quella di pensare che debba fare tutto lo Stato».

Ma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ancora una volta scarsamente considerato da Lega e Governo, non ci sta e attacca: «Questi atteggiamenti sono indice di ignoranza e di mancanza di cultura di governo. Sono veramente infastidito». «Noi combatteremo in ogni modo, colpo su colpo, e, se in passato abbiamo cercato di andare oltre e di superare le polemiche, oggi siamo convinti che non sia più ammissibile e che, nel 150/o anniversario dell'Unità d'Italia non ci sia più spazio per chi vuole dividerla: non lo facciamo solo per Roma, ma per l'unità nazionale».

Un teatrino di polemiche tutto interno alla maggioranza che si arricchisce poco dopo della controreplica di Castelli: «Alemanno mi dà dell'ignorante. Che uno che si è laureato in ingegneria a 40 anni dia dell'ignorante a me, che mi sono laureato a 25, fa parte di quei paradossi italiani di cui Alemanno è campione».

Prova a metterci una pezza il presidente della regione Lazio, Renata Polverini: «Politici o tecnici, sempre romani sono. Non mi pare che l'offesa sia meno grave. Mi auguro che Castelli riprenda una dialettica propria di un rappresentante delle istituzioni, e comunque non volgare, perché al di là di aver 'ristretto il cerchiò io non ci sto a farmi definire una persona ignorante». «Credo – conclude quindi la governatrice – che sarebbe il caso di fermarci tutti, noi lo abbiamo fatto, riflettere, e soprattutto, dopo la fiducia incassata dal governo che pone questioni importanti e concrete dare seguito a quello e non perderci in quello che risulta stucchevole alle persone».

È SUCCESSO OGGI...

roma san giovanni farmacia rapina tatuaggio

Rapina farmacia a San Giovanni: tradito da un tatuaggio

I carabinieri della stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere...
tuscolano

Crolla terrazzo di un palazzo al Tuscolano: grave un uomo

Dramma al Tuscolano, questa domenica mattina. Il terrazzo di un palazzo è improvvisamente crollato. Un uomo che stava stendendo i panni ad asciugare al sole è rimasto gravemente ferito. L'episodio è accaduto in via...
ladro di biciclette

Ottantenne muore in carcere: addio al ladro di biciclette

Era stato soprannominato il ladro di biciclette perché di due ruote, nel corso della sua vita, ne aveva rubate migliaia. Non per necessità. Né per indole da malfattore. Ma perché affetto da una forma...
videocamera furti borse cellulari alberghi roma

Il trucco per rubare borse e cellulari: videocamera svela come agivano

Operava negli alberghi del centro di Roma. Erano una vera e propria gang latino americana. Rubavano borse e oggetti di valore agli ospiti degli alberghi. E il modus operandi era sempre lo stesso. La...
corda impiccato genazzano suicidio

Orrore a Genazzano: si impicca all’albero del suo giardino

Attimi di terrore negli occhi di alcuni passanti. Un uomo, ancora vivo, penzolava impiccato a un albero. Immediatamente hanno chiamato il 112 e, miracolosamente, l'aspirante suicida è stato salvato. Lo scioccante episodio è accaduto...