Referendum, partiti e associazioni in piazza

0
24

 

Mobilitazioni in tutta Roma in vista del Referendum del 12 e 13 giugno prossimo su nucleare, acqua pubblica e legittimo impedimento. Cortei, blitz, flash mob fantasiosi e scenografici: dai territori tante sono le iniziative d'informazione e d'invito al voto che si stanno svolgendo in questi giorni. Ieri mattina alle 10, a Roma Termini, i giovani dell'Italia dei Valori con tute e maschere anti – radiazioni hanno iniziato a correre per la stazione toccando altri giovani che a loro volta cadevano a terra in sequenza, come morti. Una vera e propria scena di soccorso rosso che ha catturato l'interesse dei passanti, che hanno tributato un applauso al grido di ‘vota si al referendum’.

La corsa «nudi per il quorum» in direzione di Montecitorio, con partenza al Rialto Sant'Ambrogio al Ghetto, è saltata. «Non ci faremo intimidire – ha commentato David Boriello, uno degli organizzatori – la corsa si farà ma non comunicheremo nè luogo nè orario. Non ci faremo fermare perchè quello che è successo oggi è un atto gravissimo, l'ennesimo bavaglio questa volta messo anche all'informazione proveniente dal basso». Si è invece tenuta senza problemi la manifestazione dal titolo «Una scoria è per sempre», che si è svolta ancora ieri mattina a piazzale degli Eroi, nel quartiere Trionfale. Nel corso della manifestazione, i manifestanti, vestiti con tute bianche e mascherine    e con bidoni ripieni di false scorie nucleari,      hanno distribuito ai passanti e agli automobilisti fermi al semaforo, volantini e vari gadget per invitare i cittadini del Municipio XVII ad esprimere un convinto sì contro il nucleare.  Un'allegra manifestazione informativa sui referendum, con uno speaker corner, a piazza Madonna dei Monti, organizzata dal Comitato del Municipio Centro Storico, ha visto una grande partecipazione di cittadini, associazioni, comitati e partiti. Contemporaneamente, sempre in centro, a piazza San Lorenzo in Lucina, un'iniziativa coreografica a sostegno del referendum contro il nucleare, è stata promossa dal Vicepresidente del Parlamento europeo Roberta Angelilli, dall’Assessore alle Infrastrutture e Lavori pubblici della Regione Lazio Luca Malcotti e dall’associazione di giovani del Pdl Officina Futura.

Mentre i comitati per il Sì del VI e VII Municipio danno appuntamento a tutti i cittadini del territorio (Invitati a munirsi di fischietti e trombe e pentole) oggi, alle ore 17,00 a piazzale San Felice da Cantalice, per una parata referendaria colorata,variegata,chiassosa, multiforme e comunicativa, con festa di piazza finale autogestita.  L'appuntamento per il Municipio IX, schierato ufficialmente per il sì nei quesiti che riguardano l'acqua pubblica, è invece a piazza re di Roma, sempre oggi alle ore 17, per l'iniziativa «Inondiamo la piazza», organizzata dal comitato territoriale. Sempre in zona Appio alle 18 ci sarà una biciclettata per l'acqua pubblica con raduno in piazza San Giovanni alle ore 18.  In prima linea anche la giunta del Municipio XI, che autotassandosi ha avviato in questi giorni una campagna informativa sui referendum. «La lettera sottoscritta dalla giunta – spiega il minisindaco Catarci – è stata già consegnata nei quartieri più popolosi, come Garbatella e Ostiense». Oggi in Piazza del Popolo la chiusura della campagna referendaria a partire dalle 14 con artisti, attori e cantanti.