Il 9 giugno in aula mozione di sfiducia

0
22

Il 9 giugno si capirà se l’attuale maggioranza regionale ha i numeri per continuare a governare la Regione Lazio.

Quel giorno Pd, Idv, Sel, Fds, Lista Bonino-Pannella, Verdi e Psi e probabilmente anche Lista civica dei cittadini, presenteranno una mozione di sfiducia nei confronti dell'operato della Giunta Polverini. La decisione arriva dopo una breve riunione svoltasi ieri mattina negli uffici del Pd alla Pisana.

E se dopo le durissime prese di posizione della Presidente della Regione Lazio nei giorni scorsi contro una parte della sua stessa coalizione, dalla stessa Polverini arrivano, in queste ultime ore, messaggi decisamente più concilianti e di invito al dialogo, l’opposizione tira dritta per la sua strada. «La maggioranza si è spaccata, non solo per beghe politiche e meccanismi di potere fra correnti, ma anche perché non è stata in grado di governare la Regione – sottolinea Esterino Montino, capogruppo del Pd in Consiglio regionale La crisi si deve consumare nelle aule preposte, vedremo in Consiglio come andrà il dibattito. In questo anno tutti i grandi problemi della Regione si sono aggravati, dalla sanità ai rifiuti, alle politiche sulla casa».

Per il capogruppo di Sel, Luigi Nieri, il 9 nell'aula della Pisana «deve esserci un confronto limpido. Qualcuno dirà che la mozione ricompatterà la maggioranza: vedremo se saranno in grado di farlo, sapendo che subito dopo ci sono scadenze importanti come l'assestamento di bilancio. In passato su ogni voto importante la maggioranza si è dilaniata. Vedremo anche come sapranno sopportare questo atteggiamento di disprezzo della Polverini, che ha detto 'brava la giunta il Consiglio non lavora». Il capogruppo dell'Idv, Vincenzo Maruccio, sottolinea che «il compito dell'opposizione, in questo momento, è quello di verificare se ci sono le condizioni per andare avanti. La presidente aggiunge dice che il Consiglio non funziona: gli ricordiamo che se oggi non ci sono Commissioni in corso è perché manca il numero legale che dovrebbe essere garantito dalla sua maggioranza». Dal consigliere della Federazione della sinistra Fabio Nobile parte «un appello alla maggioranza: se hanno i numeri vengano in aula e lo dimostrino. Altrimenti, se non sono in grado di sostenersi, si torni al voto, ci sono temi come la crisi economica che non aspettano».

«La Polverini nei giorni scorsi ha fatto un duro attacco al Consiglio chiude il capogruppo della Lista Bonino-Pannella Giuseppe Rossodivita Attraverso il dibattito riteniamo si possa chiarire quali sono le responsabilità del Consiglio e quali quelle della giunta». 

Alessandra Mancini