Taxi, continua lo scontro

0
102

Tanto per cambiare pare proprio che l'annosa questione dei taxi della Capitale continui a trascinarsi cronicamente, anzi, si complica ancora di più. Infatti nei prossimi giorni il piano sarà presentato, per l'approvazione, in Giunta e poi in Consiglio, ma nessuno, a parte pochi intimi del sindaco, conosce veramente l'insieme delle misure contenute nel nuovo regolamento.

Una cosa emergerebbe però chiaramente come afferma la Federconsumatori: i rincari previsti sono dell'ordine del 20% e Aurigemma, Assessore alla Mobilità del Comune, afferma che tali aumenti corrispondono solo agli adeguamenti ISTAT. Ma per Primo Mastrantoni, segretario dell'altra associazione, Aduc, l'aumento sarebbe  del 40% in 4 anni, cioè del 10% all'anno.

Questi  i conti. Nel 2007 l'allora sindaco Veltroni aumentò le tariffe del 18%; l'attuale assessore, Antonello Aurigemma, propone un aumento delle tariffe da 0,98 a 1,20 euro, vale a dire più 22% di aumento. Totale più 40%. «E questi sono gli adeguamenti Istat?» chiede polemicamente Mastrantoni. «La proposta, per di più, dell'obbligo di rilascio di ricevute automatiche, lascia il tempo che trova aggiunge I tassisti si oppongono, e con qualche ragione visto che lo scontrino non è fiscale, e allora a che pro? Può tranquillamente essere sostituito dalla ricevuta manuale che viene rilasciata su richiesta. Inoltre, il relativo adeguamento del tassametro è a carico del Comune, cioè di noi cittadini contribuenti. E le agevolazioni chi le paga? Il tassista o il Comune? Insomma, ci pare che si stia rimediando ad un marchiano errore fatto in precedenza dal sindaco Alemanno, ma ancora non ci siamo». Una raffica di critiche e quesiti, mentre continuava la mobilitazione della categoria. «Basta promesse vogliamo fatti concreti» chiedevano ieri i tassisti che  alla stazione Termini presidiavano la piazza da mezzogiorno. «Il Sindaco Alemanno parla di concertazione e collaborazione contestavanoma di chi? con chi? Dove? Quando?» Venerdì si riunisce una 'commissione consultiva, ma allo stato attuale è solo un'assemblea con tanti invitati «non scelti dalla categoria nè dagli utenti.» E facevano seguire le loro rivendicazioni: velocità commerciale, numero unico di chiamata, lotta agli abusi e all'abusivismo; intervento con incentivi per limitare i costi a carico dei cittadini per l'inevitabile l'adeguamento della tariffe.

A complicare la questione intervengono i segretari di Ugl-Taxi Franco Popolini e Alessandro Genovese. «Abbiamo letto dai lanci di agenzie di incontri, proposte, ipotesi, ma niente di più -dicono-.» E visto che non sono stati consultati aggiungono «Chiunque volesse incontrarci può raggiungerci facilmente qui al Terminal taxi della stazione Termini e metterci al corrente delle novità, producendo atti concreti e non dichiarazioni evanescenti e tardive». Va ricordato che « Il Fronte dei volenterosi» che presidia Termini  riunisce diverse sigle sindacali tra cui Ugl Taxi, Fit Cisl, Unica Filt Cgil, Federtaxi Cisal, Ati Taxi e Mit Taxi. I tempi dei clacson di gioia per la vittoria di Alemanno sono davvero lontani.

cinque 

È SUCCESSO OGGI...

#CasaRoma, la strategia di Roma Capitale per superare il disagio abitativo

Affrontare il disagio abitativo presente nella Capitale, offrendo sostegno alloggiativo a circa 6.000 famiglie in tre anni. Potenziare lo scorrimento delle graduatorie per dare risposta a quanti attendono da troppo tempo di vedersi assegnato un alloggio...

Metro chiusa da Termini ad Arco di Travertino il mese di agosto, Figliomeni: «Gravi...

“In arrivo altre giornate di passione per i numerosi pendolari che ogni giorno si trovano a transitare sulla Metro A, per recarsi al lavoro e per spostarsi per la città. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni...

Roma, l’auto non è riparata e tenta di investire e dare fuoco al meccanico

Quando un romano di 49 anni ha saputo che la sua autovettura non era ancora stata riparata, ha iniziato ad inviare messaggi minatori sull’utenza telefonica del meccanico. Non avendo ricevuto risposta, ieri sera, si è...

Arriva il nuovo album di Nina Zilli: a settembre esce Modern Art

Venerdì 1 settembre esce MODERN ART, il nuovo album di studio di NINA ZILLI, un nuovo progetto discografico moderno, proprio come traspare dal titolo, che la cantautrice piacentina ama definire urbano/tropicale (è scritto tra Milano e la...

Aveva lanciato una molotov per estorcere denaro a un commerciante

I Carabinieri della Stazione di Colonna, in collaborazione con la Sezione di Polizia Giudiziaria Guardia di Finanza della Procura della Repubblica di Velletri, coordinati dalla citata Autorità Giudiziaria, a conclusione di un’articolata attività investigativa,...