Rai 2 pronta a traslocare

0
78

Lorenza Lei viene nominata direttore generale della Rai fra il generale consenso del Cda e, a quanto pare, delle forze politiche che nell'azienda hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo. Bella notizia direte voi ma che c'entra con il notiziario esclusivamente locale di "Cinque Giorni"? C'entra e come se c'entra, perchè il retroscena che vi andiamo a raccontare riguarda il futuro della Rete 2 della Rai e quindi l'occupazione di centinaia di suoi dipendenti che vivono a Roma e nella sua provincia. Si, perchè fra i più soddisfatti di quella nomina vi è proprio quella Lega Nord che vorrebbe trasferire tutto a Milano, dalla Consob ai palazzi vaticani, in nome di una immaginaria esclusione della Padania dai centri del potere, mentre va arraffando poltrone e prebende dalle banche all'ultima delle municipalizzate.

Avrete certamente notato l'assordante silenzio dei lumbard mentre si litigava sulla successione di Masi. Silenzio giustificato dal fatto che la nuova direzione generale si appresterebbe a nominare il nuovo direttore di RaiDue in quel Paragone già direttore della Padania e oggi conduttore di un talk show seminotturno. Poco male dirà qualcuno, sempre meglio dell'ingombrante predicatore del verbo di Arcore che è Giuliano Ferrara sul Tg1. Ma c'è di più. Infatti il partito di Bossi, che con il dieci per cento dei voti intende governare il 50 per cento dell'azienda pubblica, visto che l'altra metà è già in mano al Cavaliere, vuole trasferire le tutte le strutture di quella rete a Milano, facendo finta di non sapere che il 40 per cento di queste è già da tempo a corso Sempione. Non solo, ma pare che la Lega voglia mettere mano sull'intera struttura dei Tg regionali, Calabria incllusa grazie al fedelissimo Marano che ne potrebbe assumere la direzione.

La sinistra è davvero all'oscuro di queste manovre? Ne sono all'oscuro anche Alemanno, Zingaretti e Renata Polverini? Si rendono conto del rischio che non è solo quello dei posti di lavoro, ma della perdita di competenze e saperi che nella Capiitale sono cresciuti? Non siamo in grado di quantificare l'eventuale danno. Meglio di noi potrebbe sicuramente farlo Alemanno, che non perde occasione per bucare lo schermo e di cose Rai se ne intende. Se non altro perche è l'azienda più importante di tutta Roma.    

Giuliano Longo

È SUCCESSO OGGI...

Roma, estradizione a tempi di record per Carlo Gentile

Un’estradizione a tempi di record quella che ha riguardato Carlo Gentile, il 51enne romano ricercato dal 2015 poiché ritenuto responsabile degli omicidi di Federico Di Meo, assassinato a Velletri il 24 settembre del 2013...

#CasaRoma, la strategia di Roma Capitale per superare il disagio abitativo

Affrontare il disagio abitativo presente nella Capitale, offrendo sostegno alloggiativo a circa 6.000 famiglie in tre anni. Potenziare lo scorrimento delle graduatorie per dare risposta a quanti attendono da troppo tempo di vedersi assegnato un alloggio...

Metro A, dal 31 luglio al 3 settembre servizio interrotto. Ecco dove

La linea A della metropolitana non sarà attiva nella tratta compresa tra Termini e Arco di Travertino dal giorno 31 luglio al 3 settembre per consentire lo svolgimento di lavori di completamento della stazione San Giovanni della linea...

Arriva il nuovo album di Nina Zilli: a settembre esce Modern Art

Venerdì 1 settembre esce MODERN ART, il nuovo album di studio di NINA ZILLI, un nuovo progetto discografico moderno, proprio come traspare dal titolo, che la cantautrice piacentina ama definire urbano/tropicale (è scritto tra Milano e la...
acqua acea magliana

Siccità, scongiurata (per ora) l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di...

Come previsto una soluzione è sempre possibile e almeno per ora viene scongiurata l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di romani attanagliati dalla crisi idrica. Ma andiamo per ordine. Ieri sera si...