L’ultimo saluto a Mario Di Carlo

0
24

Si dice sempre in questi casi ma ieri nella sala Tevere della Regione Lazio, in Via Cristoforo Colombo a ricordare  Mario di Carlo c’erano veramente tutti. Al centro della sala il feretro, con sopra la sciarpa del Roma Club Garbatella e la bandiera di Legambiente, vegliato a turno dai consiglieri del Pd, da ex consiglieri e da tanti amici che con di Carlo avevano trascorso momenti importanti nella vita politica. Tra i primi a formare il picchetto; Claudio Mancini, Bruno Astorre, Mario Perilli e Tonino D’Annibale. In prima fila ci sono la presidente Renata Polverini e il capogruppo del PD Esterino Montino.

Alle 11.30 dopo 18 mesi varca il portone della regione anche l’ex presidente Marrazzo. Comincia la cerimonia, in anticipo sul previsto, ma la sala è gremita, prende la parola per primo il capogruppo del Pd Montino  visibilmente commosso: “Lui amava spesso definirsi un buon manager dell' amministrazione pubblica, spesso noi gli dicevamo che era troppo pieno di se, forse era vero, pero' il più delle volte aveva ragione lui poiche' vincevano il suo bagaglio di esperienze e la sua lungimiranza”. 

L'articolo completo nel giornale di oggi