Natale di Roma, la città compie 2764 anni

0
81

Roma celebra la sua fondazione il 21 aprile rispettando la tradizione che vuole la città fondata da Romolo in questo giorno del 753 a.C. sul colle Palatino.

Prendono il via gli eventi dedicati al natale di Roma promossi da Roma Capitale. Alle ore 10:30, presso la Casa del Cinema, in largo Mastroianni ci sarà la proiezione e a seguire conferenza stampa del film «Il Sesso Aggiunto» di Francesco Antonio Castaldo, con Giuseppe Zeno, Valentina D'agostino, Lino Guanciale, Cloris Brosca, Gigi Savoia e Myriam Catania. Musica di Nicola Piovani. Alla conferenza stampa saranno presenti il regista ed il cast. Il film uscirà nelle sale il 29 aprile. 

Alle ore 12, presso il Museo Maxxi, in via Guido Reni conferenza stampa della rassegna di videoarte «Expanded video. Jacob TV | Masbedo | Martha Colburn | People like Us» che va in scena dal 21 aprile al 5 giugno 2011, prodotta da Fondazione Musica per Roma e Fondazione Maxxi. L'evento presenta in anteprima italiana alcuni lavori video e le performance live di Jacob TV, Masbedo, Martha Colburn e People Like Us (aka Vicki Bennett). Organizzato in collaborazione con Fondazione Musica per Roma, la rassegna nasce dal confronto e dall'interazione tra forme di creatività differenti che definiscono un linguaggio comune, in cui ascoltare e vedere diventano momenti analoghi ed equivalenti. Le opere degli artisti selezionati, in cui i diversi linguaggi si fondono in un'integrazione perfetta, sono accomunate dall'emancipazione da vincoli e convenzioni legate al singolo medium. Il suono diventa narrazione e l'immagine si dissolve in un  in un ritmo sempre diverso.

La giornata prosegue presso lo spazio Kollatino Underground, in via Sorel 10, con l'inaugurazione alle 21 della la prima edizione del Festival Istantanee visioni tra danza e performance. Il festival, in scena dal 21 aprile al 18 maggio, incentrato sui linguaggi contemporanei di danza e performance presenta lavori di alcune delle compagnie più interessanti della scena nazionale e internazionale, legati alle arti visive. All'interno del festival si alterneranno sul palco opere con una struttura complessa e articolata con composizioni più brevi e folgoranti ; lavori attenti al rapporto tra performance e coreografia con azioni in cui il corpo è sottoposto a condizioni chiare ed estreme. Durante le serate musicisti e sperimentatori della scena elettronica si esibiranno in brevi live e dj set all'interno della cornice Performing Sound, spazio dedicato alla relazione tra musica e progetti performativi. La kermesse sarà seguito dall' osservatorio critico Sguardi Istantanei, a cura di Matteo Antonaci e Chiara Pirri. Sguardi Istantanei restituirà il racconto del Festival attraverso la web-platform, per offrire momenti di riflessione critica e porsi come piattaforma di studio teorico sulle complessità delle arti performative. Sarà, inoltre, presente l'installazione video Deflòro di Fabrizio Zanuccoli/Azione Grado Zero.